Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Fare un buon servizio al minor costo possibile
di Anna Greco

Forum con Antonio Ruggeri, Commissario liquidatore Ato Messina 3

Tags: Antonio Ruggeri



Qual è la attuale situazione dell’Ato3?
“L’Ato che dirigo è una delle migliori. Ci sono delle difficoltà di liquidità ma il suo andamento è positivo. Non ha grossi problemi. E questo perché non ha la Tia e quindi la riscossione la fa direttamente il comune e poi perché è una società che si sta dotando di tantissimi progetti per quanto riguarda l’impiantistica. Progetti già presentati alla Regione”.

Quali le maggiori difficoltà che, a suo parere bisognerà affrontare?
“Il nostro piano industriale è intorno a 41 milioni di euro; succede, purtroppo, che il consiglio comunale non riesce a reperire tutte le risorse per l’intera somma. L’anno passato, ad esempio, ne ha finanziato 39. Il problema fondamentale è che a questo si sommano le richieste maggiori da parte della società MessinAmbiente non giustificate dai servizi, dove non faremo mai fronte. Qui si pagano errori di gestione fatti in passato. Ciò che maggiormente mi preoccupa, ed è il mio grido di allarme, è che dal nuovo anno il costo del servizio sarà a totale carico dei cittadini, il che significa che si quadruplicherà il costo per i cittadini stessi. Se chi fa i servizi non sta attento a razionalizzare le spese, il cittadino pagherà tutte le conseguenze!”

Quali sono i progetti finanziati?
“I progetti finanziati sono 5: il progetto porta a porta “Raccolta Umido” dell’importo di € 1.096.000,00, l’impianto selezione “Pace” Frazioni secche (Carta-Vetro-Plastica-Alluminio) località Pace, dell’importo di € 9.064.000, il progetto porta a porta “Spinto” per 60.000 utenti dell’importo di € 4.507.380, l’impianto di digestione anaerobica capacità di trattamento 30.000 tonnellate dell’importo di euro € 7.833.000, l’impianto di preselezione e biostabilizzazione capacità 104.000 tonnellate dell’importo di € 5.300.000. Per un totale di euro € 27.800.380 finanziati”.

Quali sono i progetti già realizzati?
“I progetti sono 8 ed in particolare: Isola Ecologica località Giampilieri dell’importo di euro 785.959,74, Isola Ecologica località Gravitelli dell’importo di € 662.659,04, Centro Comunale di Raccolta, località Spartà, dell’importo di € 1.081.315,10, Centro Comunale di Raccolta località Pistunina, dell’importo di € 1.123.951,52, Isola Ecologica località Tremonti, dell’importo di € 716.141,85, Impianto selezione frazioni secche (Carta-Plastica- Alluminio), località Larderia, dell’importo di euro 220.293,54, Compostaggio Domestico dell’importo di € 319.415,81, Mezzi ed attrezzature per RD dell’importo di € 5.999.164,05. Per un totale di € 10.908.900,65”.

Quali sono i progetti in attesa di finanziamento?
“I progetti sono 10 ed in particolare: il Centro Comunale di Raccolta loc. Scoppo dell’importo di € 1.125.957,99, il Centro Comunale di Raccolta loc. Galati dell’importo di € 1.278.798,95, il Centro Comunale di Raccolta loc. Bordonaro dell’importo di € 866.838,37, il Centro Comunale di Raccolta loc. Papardo dell’importo di € 778.947,87, il Centro Comunale di Raccolta loc. Rifugio dell’importo di € 743.155,86, il Centro Comunale di Raccolta loc. San Michele dell’importo di € 1.877.584,67, il Progetto porta a porta integrale (mezzi ed attrezzature) dell’importo di € 11.511.000, l’impianto di compostaggio località Pace dell’importo di € 26.000.000, l’impianto di trattamento inerti località Spartà dell’importo di € 2.600.972,44, l’impianto di trattamento RAEE (Rifiuti Elettronici) loc. Pistunina dell’importo di € 1.843.232. Per un totale di progetti presentati di € 48.626.488,15”.
 
In che percentuale si afferma in città la raccolta differenziata?
“La differenziata si attesta ancora bassa, perché purtroppo la raccolta la effettuiamo attraverso MessinAmbiente che non è ancora organizzata. E’ una buona società per quanto riguarda l’indifferenziata, ma non riesce a disporre bene per la differenziata”.

La pulizie delle spiagge come è stata gestita?
“Abbiamo provveduto all’appalto, senza rivolgerci a MessinAmbiente. A breve si provvederà alla pulizia con i mezzi meccanici e con le macchine “pulisci spiagge”: mezzi utilizzati per la prima volta l’anno passato. Poi è previsto, per il mese di maggio, l’affidamento per il mantenimento. Provvedimento quest’ultimo messo in atto per la prima volta”.

Come avverrà il mantenimento delle spiagge pulite? “
Verranno stabiliti, in tutte le spiagge, 240 postazioni di cassonetti, suddivisi in 3 bidoni più piccoli per la raccolta differenziata ed uno grande per quella indifferenziata. Ci saranno, quindi, quasi mille bidoni posizionati in tutte le spiagge. Speriamo i cittadini ne facciano uso”.

È prevista una campagna di sensibilizzazione?
“C’è un progetto in questa direzione ed abbiamo chiesto anche un finanziamento per la sensibilizzazione alla raccolta differenziata. Per quanto riguarda la pulizia delle spiagge verranno diramati comunicati attraverso il nostro ufficio stampa”.
 

 
Curriculum Antonio Ruggeri
 
Antonio Ruggeri ha conseguito il diploma di perito industriale specializzazione edilizia nel 1983, il diploma di geometra nel 1992, il diploma di perito Agrario, quello di Engineer EurEta nel 1997 e la laurea in Ingegneria civile nell’anno accademico 2007/2008, presso l’Università “Guglielmo Marconi” di Roma. è stato nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Capo dello Stato. Presidente del collegio dei Periti Industriali di Me. è commissario liquidatore dell’Ato Me3.

Articolo pubblicato il 21 giugno 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus