Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Caterina Chinnici si dimette chiamata dal ministro Severino
di Redazione

L’assessore per le Autonomie locali e la Funzione pubblica lascia dopo 3 anni. Ricoprirà il ruolo di capo del Dipartimento Giustizia minorile

Tags: Caterina Chinnici, Paola Severino



Palermo - Caterina Chinnici andrà a ricoprire, su proposta del ministro della Giustizia, Paola Severino, il ruolo di capo del Dipartimento della Giustizia minorile del ministero.

L’annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa con il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo.
Dopo tre anni di esperienza nella giunta regionale, prima come assessore per la Famiglia e le Politiche sociali e successivamente per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, la Chinnici torna quindi a occuparsi della giustizia minorile in Italia, settore nel quale è stata per più di un decennio procuratore della Repubblica, prima a Caltanissetta e successivamente a Palermo.

“Ritorno nel mio ambito professionale - spiega la Chinnici - certamente arricchita dall’esperienza amministrativa di questo triennio. Ringrazio il ministro Severino per l”opportunità e la fiducia concessemi, il presidente Lombardo per la possibilità che mi ha dato di offrire il mio contributo al percorso di rinnovamento della Sicilia e il Parlamento regionale, con il suo presidente Cascio, per la collaborazione e la disponibilità dimostrata in questi tre anni”.

“Lascio il mio incarico con la consapevolezza di avere lavorato nell”interesse dei cittadini siciliani, sempre nel rigoroso rispetto della legalità, per realizzare gli obiettivi di governo nell”ambito delle competenze dell’assessorato che ho avuto l”onore di dirigere. Fra questi, primo tra tutti l’approvazione della legge 5/2011 sulla semplificazione, imparzialità e trasparenza dell”azione amministrativa - di cui proprio in questi giorni si è sostanzialmente completata la fase attuativa - che sono convinta potra” rappresentare un utile strumento per rilanciare l”economia e il lavoro e per attrarre investimenti nell”Isola”.
“Non è facile lasciare - conclude l’assessore - dopo 3 anni di lavoro trascorsi intensamente insieme a una bellissima e affiatata squadra di collaboratori. Un ringraziamento speciale va a tutti loro per l’entusiasmo e la dedizione con i quali mi hanno affiancato in questa bella esperienza”.

“Certamente - ha affermato il presidente della Regione, Raffaele Lombardo - ci mancherà. Credo che in questi 3 anni nessun altro assessore abbia avuto un grande consenso, anche tra i partiti d”opposizione, come la dottoressa Chinnici. A lei va il mio ringraziamento e l’augurio di buon lavoro per il nuovo e prestigioso incarico. Riguardo alla successione di Caterina Chinnici ne parlerò in giunta. La mia idea, che non è detto sia quella vincente, è che magari per queste settimane o mesi che ci restano se troviamo un bravissimo sindaco, sono pronto a nominarlo”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, a margine di una conferenza stampa a palazzo D’Orleans. “Temo che questioni di incompatibilità tra sindaco e deputato ed assessore - ha concluso Lombardo - non lo consentano ai sindaci dei comuni al di sopra dei 20 mila abitanti”.

Articolo pubblicato il 06 luglio 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Caterina Chinnici
Caterina Chinnici


´╗┐