Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Lotta evasione: sindaci conniventi
di Stefania Zaccaria

Enti locali. Come scovare i “furbetti” che non pagano le tasse.
Come funziona. Le amministrazioni che lottano attivamente hanno il diritto di incamerare l’intero tributo nazionale o locale che il soggetto non ha pagato. Un toccasana per le casse pubbliche.
I sindaci. Il primo cittadino di Trapani, Damiano, eletto da poco, sta vagliando la possibilità di aderire; quello di Modica, Buscema, lo ha già fatto con risultati positivi per il suo Ente.

Tags: Antonello Buscema, Vito Damiano



PALERMO - La Legge 148/2011 ha fatto un enorme regalo ai Comuni italiani, concedendo a tutti quelli impegnati attivamente nella lotta all’evasione fiscale di poter incassare il 100% delle somme accertate.
Peccato che gli Enti locali siciliani, almeno la maggior parte di essi, sembra non vogliano sfruttare questa grande opportunità per dare una grande boccata d’ossigeno alla loro situazione finanziaria: fino a oggi, infatti, soltanto 48 Comuni su 390 hanno deciso di stipulare l’accordo con l’Agenzia delle Entrate che permette di incassare tali somme.
Semplice pigrizia o, ancora peggio, un atteggiamento connivente con quelli che di recente sono stati definiti i “parassiti della società”?
Di certo c’è solo una cosa, che i sindaci sanno alla perfezione: anche gli evasori votano. (continua)

Articolo pubblicato il 12 luglio 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus