Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Nel Canton Ticino, i percorsi per una vacanza in mountain bike
di Nicoletta Fontana

Da vedere i castelli di Castelgrande, Montebello e Sasso Corbaro, le vestigia medievali: qui si fondono arte e vegetazione

Tags: Canton Ticino, Mountain Bike, Bicicletta, Viaggi



Laghi incontaminati, clima mite, una grande comunione tra l’uomo e la natura, rendono il Canton Ticino  una località turistica d’eccellenza per chi ama cimentarsi in passeggiate a piedi e soprattutto in bicicletta.
Tanti  sono gli itinerari a disposizione dei turisti che amano questo sport, proprio perché la regione offre molte possibilità per allenarsi e molte sono le  comodità che rendono i percorsi facili, cronometrabili, ma anche avventurosi.

Con l’E-Bike Park Ticino è possibile noleggiare la propria bicicletta in 30 punti, tra alberghi e stazioni ferroviarie, tra cui quella di Airolo, Bellinzona, Locarno, Tenero e Lugano, per andare alla scoperta dei punti panoramici più belli e i beni culturali che offre la zona. Lungo la Valle del Blenio vi sono oltre 500 chilometri di tracciati segnalati che si possono consultare sul sito www.bleniobike.ch, da non perdere la pista di  Downhill del Nara, chiamata Black Wood Line, una pista di oltre 3 chilometri, con un dislivello di 480 metri, amata soprattutto dagli amanti del freeride.

Da Rivera  sul Monte Tanaro, una comoda funicolare porta i turisti in vetta, i quali si possono cimentare nel Parco Avventura o visitare la Cappella di Santa Maria degli Angeli, firmata da Mario Botta, mentre il percorso della pista Downhill parte accanto alla stazione d’arrivo e si snoda su un tracciato di 1.610 metri con un dislivello di 382 metri. Lungo il percorso sono posti cartelli segnalatori con indicazioni dei diversi passaggi con evoluzioni. Il recente Bike Park è situato tra la stazione intermedia della telecabina e il bosco. In questa superficie vengono inseriti alcuni percorsi artificiali dove i ciclisti si destreggiano nelle più svariate evoluzioni. Gli elementi sono costruiti per diverse difficoltà di percorso in cui possono confrontarsi ciclisti con diversi livelli di preparazione. I più rigorosi e professionisti potranno usufrurie del servizio di Timtoo (www.timtoo.com), perché vi sono 40 percorsi con rilevatori situati alla partenza e all’arrivo di ogni tragitto, che permettono, tramite speciali chips, l’identificazione dei cicilisti e del loro tempo cronometrato. Ultima novità dell’estate 2012 è il  Quadri-way, una via di mezzo tra un quad e una mountainbike, sicuro e maneggevole, ideale per compiere escursioni su qualsiasi terreno (www.quadr-way.ch).

Durante il soggiorno nel Canton Ticino vi consiglio la visita ai tre castelli di Castelgrande, Montebello e Sasso Corbaro, nonché  alle mura di epoca medievale della città di Bellinzona, un’occasione per includere alla vacanza un aspetto culturale riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio mondiale dell’umanità. Gli amanti dell’arte potranno visitare il Parco Scherrer di Morcote, un luogo dove arte e vegetazione si fondono, stupendo il visitatore lungo il cammino, che tra fusti prealpini, mediterranei ed esotici resta sorpreso dalle visioni di sculture e creazioni artistiche, come statue indù ed elefanti che rimandano ai ricordi dei viaggi di Arthur Scherrer, l’ideatore di questo luogo fantastico, appassionato di viaggi in terre esotiche e lontane (www.ticino.ch).

Articolo pubblicato il 13 luglio 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐