Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ars vara assestamento del Bilancio della Regione siciliana del 2012
di Raffaella Pessina

Sostituita la Chinnici con Nicola Vernuccio all’assessorato Funzione pubblica. Armao: “Riportata la spesa corrente ai livelli del 2001”

Tags: Ars, Gaetano Armao, Bilancio



PALERMO - Poco prima di recarsi in Assemblea regionale per presentare le sue dimissioni, il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ha nominato un nuovo assessore. è Nicola Vernuccio, già commissario Mpa a Palermo, che è stato anche assessore alla Provincia di Palermo nella giunta Musotto. Ma a Palazzo dei Normanni è stato il caos fin dalla prima mattina. “Non ci sono le condizioni finanziarie e politiche per portare avanti altri provvedimenti oltre all’assestamento del bilancio regionale”, ha detto ieri il presidente dell’Ars Cascio, in Aula. Per questo è stata presa la decisione di varare soltanto l’assestamento tecnico del bilancio regionale, che con 43 voti favorevoli, 5 contrari, 30 astenuti, Sala d’Ercole ha approvato. Un assestamento tecnico che non prevede misure per precari, trasporto locale, collegamenti ro.ro e dissalatori delle isole minori.
La seduta è stata chiusa e riconvocata per le 18.05 con all’ordine del giorno le dimissioni del presidente della Regione, Raffaele Lombardo.

Nessuna copertura finanziaria  quindi al trasporto pubblico su terra, al trasporto marittimo e ai dissalatori nelle isole minori. Saltate anche le norme sul precariato e quelle sugli esuberi dei 2500 dipendenti regionali. Scompaiono anche 13 milioni di euro dal fondo globale per il precariato e che riguardavano la proroga dei contratti per circa 30 mila precari degli enti locali. Ieri giornata campale. Il primo rinvio è arrivato alle 12.00, per dare tempo alla commissione Bilancio di ultimare i lavori sull’emendamento presentato dal Governo e che inglobava tutta la materia, compresi i tagli alla spesa nonché, il finanziamento di leggi di spesa. Durante il dibattito è stato chiesto al governo di ritirare l’emendamento e di approvare il ddl 900 nella sua formula originale .
 
Ancora una sospensione alle 13.00 per trovare un accordo in conferenza dei capigruppo. Tentativo purtroppo andato a vuoto. In mattinata il vice presidente dell’Ars Santi Formica (Pdl) aveva anticipato che i partiti non avrebbero appoggiato un voto di responsabilità sui documenti finanziari, come richiesto dell’assessore all’Economia, Gaetano Armao. “Armao -ha detto Formica- Negli ultimi tre giorni ha cambiato ben otto volte la copertura finanziaria dei testi, smentendo e riproponendo gli articoli a rotazione e stamattina (ieri mattina per chi legge)  l’assessore ha ammesso che non vi è copertura finanziaria”.

Subito è arrivata la risposta di Armao: “La classe politica siciliana si assuma la responsabilità di contenere la spesa. Certa classe dirigente dovrebbe mettersi la mano sulla coscienza e capire perché tante opportunità di cambiare le regole e ridurre le spese non si sono colte. Concessa invece con un ordine del giorno una proroga di 45 giorni del termine di scadenza, previsto al 24 agosto, per partecipare al bando per i progetti di metanizzazione. Nel pomeriggio è intervenuto l’assessore all’Economia Gaetano Armao che ha ribadito che lo Stato ha deciso di prediligere i tagli rispetto allo sviluppo e quindi il bilancio 2012 rispecchia queste richieste. Il documento riporta la spesa corrente al di sotto del 2001 con enormi sacrifici. Percorso condiviso dalla conferenza dei capigruppo e tiene conto della differenza tra l’esigenza di 43 milioni  di euro e le risorse disponibili di gran l unga inferiori a questa cifra. Il governo adotterà tutte le misure possibili per favorire il trasporto locale e per le isole.

Articolo pubblicato il 01 agosto 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Gaetano Armao
Gaetano Armao