Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

L’Asp di Siracusa elimina le spese inutili
di Giuseppe Solarino

Avviata la dismissione dei locali in affitto: taglio di 500 mila € annui entro il 2013

Tags: Siracusa, Asp



SIRACUSA - L’Azienda sanitaria provinciale, in ottemperanza alla delibera di giunta regionale dell’agosto scorso, finalizzata al contenimento della spesa pubblica e dei costi della politica, ha avviato la dismissione di diversi locali tenuti in affitto nei vari comuni della provincia aretusea.

Questa iniziativa ha già portato, alla fine del 2011, a un risparmio di oltre 46 mila euro, che a fine 2012 sarà di circa 250 mila euro e, a regime, a fine del 2013, sarà di circa 450 mila euro. A partire dal primo ottobre 2011, la Direzione aziendale ha provveduto a rilasciare l’immobile di via San Sebastiano, a Siracusa, già sede degli Uffici amministrativi dell’ex Azienda ospedaliera e, da ultimo, della Unità operativa complessa Acquisizione beni e servizi della stessa Asp. Questi ultimi uffici sono stati allocati, dallo scorso mese di settembre, nel complesso dell’ex Ospedale neuropsichiatrico in locali già di proprietà aziendale, ove hanno sede altri Uffici amministrativi e sanitari come la Farmacia territoriale, l’Ufficio Tecnico e la Medicina riabilitativa.

Sempre a Siracusa il trasferimento del Centro gestionale screening dell’Asp, nel presidio ospedaliero Rizza di viale Epipoli, che rientra nell’ambito delle azioni intraprese dalla Direzione aziendale sia per la riorganizzazione dei servizi sanitari nel presidio Rizza che per una più razionale gestione del proprio patrimonio immobiliare.
Un altro trasferimento ha riguardato gli ambulatori della salute mentale adulti di Avola, che sono stati trasferiti dai vecchi locali di via Cavour alla nuova sede nel presidio di piazza Crispi. Sempre ad Avola il consultorio è stato trasferito nei locali ristrutturati di proprietà di via Milano.

La Guardia medica di Priolo è stata recentemente trasferita in locali messi a disposizione dal Comune. A Floridia, invece, si è proceduto al trasferimento, in collaborazione con il Comune, presso i locali del centro artigianale della postazione del 118 della Guardia medica e dello Sportello informativo per gli immigrati. Anche nel comune di Augusta si è avviata la dismissione di locali mantenuti da decenni in affitto dall’Asp di Siracusa, sedi di servizi territoriali: la direzione generale ha provveduto a disdire i contratti di locazione degli immobili di via Italia e via Citrus, sedi rispettivamente delle attività del Distretto di Augusta e dei Servizi veterinari e di Salute mentale che saranno allocati all’interno del presidio ospedaliero Muscatello in spazi attualmente liberi.
 
Tale azione rientra nell’ambito della ri-funzionalizzazione del presidio ospedaliero Muscatello e della realizzazione del Presidio territoriale di assistenza strutturale di Augusta nell’ottica della più generale integrazione ospedale-territorio. La disdetta dei due locali in affitto rappresenta il primo passo della dismissione totale degli affitti nel territorio augustano che permetterà di concentrare in locali di proprietà dell’azienda tutta l’offerta sanitaria del distretto di Augusta.

Risparmi sono stati conseguiti anche per le spese delle utenze telefoniche tramite controlli e il recupero di somme, per telefonate non effettuate per motivi di servizio, con una riduzione della spesa nel 2012 rispetto all’anno precedente di ben 135 mila euro. Nell’ambito del contenimento della spesa sono stati effettuati interventi di razionalizzazione per le linee di telefonia procedendo alla dismissione di 250 linee.

Articolo pubblicato il 07 agosto 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus