Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Celiachia, rinforzata rete regionale
di Pierangelo Bonanno

Due decreti dell’assessorato della Salute, con un protocollo d’intesa con l’ass. Celiaca Sicilia. Un nuovo software da installare nel server del sito della Regione Siciliana

Tags: Celiachia, Web, Regione Siciliana



PALERMO - Nella Gazzetta ufficiale della Regione siciliana n. 31 del 3 agosto scorso sono stati pubblicati due importanti decreti a tutela dei malati di celiachia.
Nel dettaglio, nella Gurs sono presenti il decreto del 9 luglio 2012 con oggetto la rete assistenziale per la malattia celiaca e l’ approvazione del protocollo di intesa tra l’assessorato della salute e l’associazione italiana Celiaca Sicilia onlus; ed anche il decreto del 16 luglio 2012 che ha come oggetto l’individuazione del Centro Spoke Pos Elia – Caltanissetta quale centro per la rete assistenziale per la malattia celiaca. È opportuno ricordare che il Piano sanitario regionale, Piano della Salute  2011-2013, prevede la costituzione di reti assistenziali, in quanto ritenute un ambito prioritario di intervento offrendo al cittadino maggiori garanzie di continuità e gestione dei propri problemi di salute.
 
In particolare, l’associazione italiana Celiaca Sicilia onlus ha concesso, a titolo gratuito, il trasferimento di proprietà del pacchetto informatico denominato “Rete Celiachia” comprendente le schede di diagnosi e certificazione conformi alle disposizioni normative regionali in materia.
Il percorso assistenziale diagnostico terapeutico della malattia celiaca è stato avviato da tempo e in particolare sono stati individuati i centri Hub regionali per la diagnosi e cura della malattia celiaca. Nel dicembre 2011 è stata istituita la Rete assistenziale per la malattia celiaca con il completamento dei centri Hub e l’individuazione dei centri Spoke, gli stessi per ottenere  il rilascio della certificazione da parte dei centri individuati dalla Regione debbono procedere con la compilazione di una scheda contenente i dati demografici, clinici e diagnostici dei pazienti e che tale scheda dovrà essere resa disponibile on line su base regionale.
 
Attraverso questo provvedimento l’assessorato della Salute si impegna a installare il software all’interno dei server identificati dal dominio web “pti.regione.sicilia.it”, il pacchetto informatico elaborato dall’Aic è compatibile con il dominio web della regione, per l’utilizzo online dello stesso da parte dei responsabili dei centri Hub e Spoke, ai quali saranno attribuite, da parte dell’assessorato, le relative credenziali di accesso al sistema. Inoltre, l’Aic si impegna a fornire, a titolo gratuito, assistenza tecnica per le attività di installazione del pacchetto informatico sui server di titolarità dell’amministrazione regionale, manutenzione e assistenza tecnica, fino a verifica delle funzionalità, quindi test e collaudo, che verranno svolte dal referente tecnico designato dall’assessorato nonché a collaborare alla giornata di formazione per il personale addetto all’utilizzo del predetto pacchetto informatico.
 
Il trasferimento della proprietà dell’applicativo web “Rete Celiachia” all’assessorato della Salute è definitivo, decorre dalla data di sottoscrizione della convenzione. L’Aic si impegna alla piena collaborazione, a titolo gratuito, per il completamento di tutte le attività che renderanno disponibili il software sul dominio regionale.
L’assessore regionale alla Salute era già intervenuto a sostegno dei malati di celiachia prima con il decreto n. 2576 del 12 dicembre 2011, con il quale è stata istituita la rete assistenziale per la malattia celiaca con il completamento dei centri Hub e l’individuazione dei centri Spoke, e poi con il d.a. n. 627 del 3 aprile 2012 con il quale è stata ampliata la distribuzione dei prodotti senza glutine per i soggetti affetti da malattia celiaca.
 

 
Hub e Spoke: tutti i centri operativi e specialistici distribuiti nelle nove province siciliane
 
PALERMO - In Sicilia la rete assistenziale per la malattia celiaca è costituita dai seguenti centri: Agrigento: Hub: ASP Agrigento, Ospedale “Giovanni Paolo II” di Sciacca, referente: Antonio Carroccio; Spoke: Po, S. Giovanni di Dio, Agrigento; Po S. Giovanni d’Altopasso, Licata. Caltanissetta: Spoke: ASP Caltanissetta, P.O. Vittorio Emanuele di Gela; Uo Gastroenterologia, ASP Caltanissetta; Po. S. Elia, Uoc Gastroenterologia. Catania: Hub: Aou Policlinico-Vittorio Emanuele, Po “G. Rodolico” di Catania; Spoke: Arnas Garibaldi di Catania; Uoc Pediatria, Po. Garibaldi Nesima; Uoc Gastroenterologia, Po Garibaldi Nesima. Enna: Spoke: Asp Enna, Uoc di Anatomia patologica, P.O.; Umberto I, Enna. Messina: Hub: Aou Policlinico “G. Martino” di Messina; Spoke: Asp Messina; Servizio di Patologia clinica, U.O. di Gastroenterologia; Labotarorio Anatomia patologica, Uo Gastroenterologia; Ao Ospedali Riuniti Papardo Piemonte di Messina; Uoc Patologia Clinica, Anatomia Patologica. Palermo: Hub: Azienda Ospedale Riuniti Villa Sofia-Cervello; ARNAS Civico Di Cristina Benfratelli di Palermo; A.O.U. Policlinico “Paolo Giaccone” di Palermo; U.O.C. Gastroenterologia; Spoke: Asp di Palermo; Ambulatorio di Medicina/Gastroenterologia, P.O. Termini Imerese; Ambulatorio di Medicina/Malattie Metaboliche, P.O. Partinico; Ambulatorio di Gastroenterologia, P.O. Ingrassia; Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli, Palermo. Ragusa: Hub: Asp Ragusa Ospedale “R. Guzzardi” di Vittoria. Siracusa: Hub: Asp Siracusa, Ospedale “Umberto  I”. Trapani: Hub: Asp Trapani, Ospedale “S. Antonio Abate”. Gli Hub sono i centri operativi, mentre gli ambulatori specialistici sono gli Spoke.

Articolo pubblicato il 15 agosto 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus