Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Crocetta getta l’amo a Fli. Orlando (Idv) negativo
di Raffaella Pessina

Conteso il bagaglio di voti importante dei partiti più piccoli. Rutelli (Api) a Palazzo dei Normanni per un’alleanza ampia

Tags: Ars, Rosario Crocetta, Leoluca Orlando



PALERMO - Prosegue il gioco delle parti in questa campagna elettorale siciliana a colpi di polemiche, battute, alleanze e proposte. Ricordando che ormai si sono delineati due fronti, quello di Udc e Pd che portano come candidato Rosario Crocetta e quello dei partiti di centro destra che portano invece a Nello Musumeci, rimane da decidere cosa faranno i partiti più piccoli, ma portano con loro un bagaglio di voti importante e che può fare la differenza in caso di elezioni. A scontrarsi fra di loro sono questa volta Udc e Pid, una volta compagni dello stesso partito. Infatti il Pid è una costola nata proprio dall’Udc e mentre quest’ultimo si è rivelato favorevole ad un accordo con la sinistra, il Pid resta senz’altro un partito di centro destra.

Giulia Adamo, capogruppo Udc all’Ars, ha dichiarato: “Sentire parlare Romano di partiti personalistici e di poltrone, affermare che gli italiani sono stanchi della ‘politica politicante e del politichese’ e che l’offerta politica di Berlusconi è ‘nuova e credibile’ per fare le riforme è veramente surreale”. E aggiunge che “Romano non fa passare giorno senza insultare l’Udc, Casini, D’Alia. Si accomodi pure, sappia che ci lascia indifferenti. Ma una cosa gliela vogliamo ricordare. A noi rimprovera di cercare poltrone? E lui, che pur di averne una si è inventato il Pid?”.

Il leader di Alleanza per l’Italia, Francesco Rutelli che ha tenuto una conferenza stampa a Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana, ha mostrato interesse per Crocetta: “Guardiamo con interesse alla candidatura di Crocetta - ha detto Rutelli, ma ha anche aggiunto - Chiediamo di verificare la possibilità fino all’ultimo di fare un’alleanza e una maggioranza molto più ampia. Vedremo nelle prossime ore se ci sono le condizioni”. Rutelli ha concluso dicendo: “Sembrano poco sagge le chiusure al nuovo Partito dei siciliani, anche considerato il fatto che queste chiusure arrivano da partiti che fino a poco tempo fa facevano parte del governo Lombardo”.

Dal canto suo Rosario Crocetta spera e non ne fa mistero, di allearsi con il Fli. “Non c’è ancora alcun accordo con Fli ma posso ammettere di nutrire grande stima per Gianfranco Fini. Ha dimostrato un grande coraggio, anche automassacrandosi, pur di mettere fine all’era di Berlusconi. Se oggi Berlusconi non governa più, il merito è anche suo”. Negativo il parere del nuovo sindaco di Palermo Leoluca Orlando (Idv). “Alla chiamata di Crocetta rispondo che lui ha già scelto l’Udc e non l’Idv. Rivolga quindi il suo appello a qualcun altro, non certamente a me. Si è unito a coloro che da undici anni sono protagonisti del lombardismo e del cuffarismo, undici anni di malgoverno, e che credo non possano esprimere un candidato presidente della regione, visti i partiti che hanno governato in questi anni la Sicilia”.
 
Tra l’altro Orlando auspica una eventuale candidatura del pm Antonino Ingroia: “è un esponente della societa’ civile che ha una storia alternativa, forte e credibile rispetto al malaffare e alla mafia. Credo che Ingroia abbia queste caratteristiche – ha detto Orlando - così come tanti altri esponenti dei partiti sempre stati all’opposizione”. Infine Angelino Alfano, segretario nazionale del Pdl, su proposta dei coordinatori regionali del Pdl siciliano, Giuseppe Castiglione, Dore Misuraca e Domenico Nania, ha nominato commissario del partito in Provincia di Palermo la senatrice Simona Vicari. L’esigenza di nominare un commissario è maturata in seguito all’autosospensione, prevista dall’art. 4 del regolamento sulle incompatibilita’, di Francesco Scoma, candidato alle prossime elezioni regionali.

Articolo pubblicato il 28 agosto 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Rosario Crocetta
Rosario Crocetta