Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

11 mila addetti prestati allo Stato
di Stiben Mesa Paniagua

Sprechi. L’esercito dei dipendenti regionali.
Paragone con la Lombardia. Per oltre nove milioni di abitanti la regione meneghina vede impiegati 2.786 statali,  ma anche 740 regionali e 514 addetti di altri enti, per le stesse funzioni.
Specialità. L’Autonomia speciale non può giustificare 7.667 addetti in più in Sicilia rispetto alla Lombardia per gli uffici periferici dello Stato, considerato che nell’Isola gli abitanti sono la metà.

Tags: Statuto Siciliano, Autonomia, Sicilia, Regione Siciliana



Quando Autonomia speciale fa rima con “sprecare”. Lì dove il Governo regionale potrebbe giustificare il personale in più con il fatto che è destinato a funzioni che nelle altre regioni sono svolte dal personale statale, lì casca l’asino. Perché basterebbero appena 4 mila addetti, in base al modello Lombardia, ma ce ne sono quasi 11 mila, con stipendi dei regionali, di un terzo più alti dei ministeriali.
 
E, come se ciò non bastasse, in effetti, a dirla tutta, in Sicilia ci serviamo per funzioni dello Stato, precisamente nei Beni culturali, per Infrastrutture e mobilità (Genio civile, Motorizzazione e Appalti) e Corpo forestale, anche di 862 ministeriali. Applicare il modello Lombardia farebbe molto risparmiare, perché con il doppio di abitanti, per le stesse funzioni sono pagati dallo Stato 2.786 dipendenti, dalla Regione 740 e 514 da altri enti, totale 4.040 addetti. (continua)

Articolo pubblicato il 28 agosto 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐