Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Il disastro della loro Sanità
di Liliana Rosano

Insuccessi. Il governo Lombardo e la mobilità sanitaria.
In fuga dalla Sicilia. Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Toscana le mete preferite dai siciliani che necessitano di cure con prestazioni specialistiche altamente qualificate.
Tempi d’attesa biblici. La principale causa che spinge i cittadini siciliani, soprattutto quelli affetti da una grave malattia, a raccogliere i risparmi e andare a curarsi fuori.

Tags: Sanità, Tempi Di Attesa



Palermo – Non si ferma l’esodo dei viaggi della speranza dalla Sicilia. Una necessità per molti cittadini che non hanno altra scelta se non quella di andare fuori regione per l’assistenza medica. E tutto questo ha un costo anzi una perdita per le casse della Regione siciliana a beneficio delle altre regioni del Nord. Secondo la  “Relazione 2011 sullo stato economico del paese”, le trasferte fuori regione nel 2010 sono costate alla Sicilia 200,9 milioni di euro. Un dato che è in leggera e insignificante diminuzione rispetto al 2009 quando il saldo della mobilità sanitaria interregionale per la Sicilia è stato pari a 205,7 milioni euro.
Se consideriamo tutta la durata del governo Lombardo, da giugno 2008 a luglio 2012, si arriva ad una perdita di un miliardo, calcolando la differenza tra il totale malati curati fuori e il totale di abitanti di altre regioni che sono venuti a curarsi in Sicilia. (continua)

Articolo pubblicato il 04 settembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus