Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Errori prove d’ammissione, già molte le segnalazioni
di Roberto Quartarone

Attivato un modulo per denunciare problemi con procedure o domande. Concluse ieri le prove d’accesso programmato nazionale

Tags: Università, Test



PALERMO - Il problema è stato affrontato a inizio estate e si è risolto in una figuraccia del ministero, poco confacente al suo ruolo: non si presta la dovuta attenzione al momento di compilare i test per l’ammissione alle facoltà a numero chiuso. Non è un’accusa ma un dato di fatto e lo dimostrano gli errori - quasi il 20 per cento sul totale delle domande - nelle prove per l’ammissione al tirocinio formativo attivo (Tfa) e le denunce per i test d ingresso alle facoltà a numero chiuso.

Non c’è dubbio che l’apertura del ministero verso le critiche e le segnalazioni da parte degli studenti sia un netto passo avanti. Sul sito dedicato ai test (http://www.accessopro grammato.miur.it/2012/segnalazioni.php) c’è infatti una sezione dedicata: il modulo serve “per effettuare segnalazioni riguardo al contenuto delle domande presentate nel test o alle procedure di svolgimento dell’esame”. Si potrà indicare se una procedura o una domanda è risultata errata e le idee "verranno inviate al ministero che le verificherà direttamente".

Gli studenti potranno quindi dirimere i propri dubbi sui risultati della prova, ma poi se vorranno ricorrere dovranno farlo per le vie istituzionali. Si tratta infatti di una sorta di cassetta delle lettere di lamentele o suggerimenti, dove si possono inserire i reclami su procedure o domande. Il sito è curato dal Cineca, consorzio interuniversitario formato da 54 università italiane, il ministero dell’Istruzione (Miur), il Consiglio delle ricerche (Cnr) e l’Istituto di oceanografica (Ogs).

Gli studenti siciliani ne avranno bisogno, anche se le segnalazioni riguardano solo quattro corsi di laurea. Si tratta delle prove d’accesso programmato nazionale, che si sono concluse ieri con le Professioni sanitarie (precedentemente si sono svolte quelle di Architettura, Veterinaria e Medicina e chirurgia). Continueranno invece tutto il mese quelle stabilite per i singoli corsi di laurea di ogni Ateneo.

E in queste ultime le segnalazioni di errori si sprecano, anzi l’Unict sta mettendo via via on line le domande annullate nei test. Parliamo dei report accessibili dall’home page dell’Ateneo per le prove già svolte per l’accesso ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico. Per il corso di laurea in Economia e impresa, sono stati annullati due quesiti (“Quale figura geometrica è intrusa?” e “Quale tra le seguenti città non è una delle storiche Repubbliche Marinare?”), mentre per Scienze del farmaco è stata annullata una domanda (“L’acido de-ossiribonucleico è composto da..”). È stata aggiunta in questi giorni una domanda di Scienze chimiche, fisica ed astronomia, matematica e informatica (“L’acronimo di BPS significa”). Ancora non ci sono report simili per le università di Messina e Palermo, mentre per i test nazionali ancora non sono stati segnalati errori tali da invalidare le domande.

La segnalazione degli errori a livello locale ha un canale solo a Catania: su ctzen.it si può leggere la dichiarazione di Catia Belluomo, coordinatrice del procedimento amministrativo, che invita gli studenti a scriverle (cbel luomo@unict.it). Ancora non c’è un servizio simile, invece, a Palermo e Messina.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Articolo pubblicato il 12 settembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus