Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ue, 7 mln € per sviluppare l’idea di cittadinanza europea
di Antonio La Ferrara

Obiettivo del programma “Europa per i cittadini” è sostenere le organizzazioni della società civile. I beneficiari dei fondi stanziati potranno essere solo soggetti giuridici

Tags: Unione Europea



Sostenere in modo strutturale i centri di ricerca e di riflessione sulle politiche europee e le organizzazioni della società civile a livello europeo: è questo l’obiettivo dell’invito a presentare proposte del programma «Europa per i cittadini», Settore CITTADINANZA dell’agenzia EACEA pubblicato sulla gazzetta ufficiale dell’Unione europea C 259 del 28 agosto 2012.
 
Per quanto riguarda i soggetti beneficiari, per accedere a una sovvenzione operativa, un’organizzazione che persegue uno scopo di interesse generale europeo deve:
a) essere senza scopo di lucro e avere personalità giuridica; in caso di rete che non dispone di struttura amministrativa separata con proprio statuto, la candidatura può essere presentata dall’organizzazione membro incaricata del coordinamento della rete;
b) svolgere un ruolo attivo nel settore della cittadinanza europea, secondo quanto definito nel proprio statuto o mandato e corrispondere ad una delle seguenti categorie di organizzazioni: per la misura 1, Centri di ricerca e di riflessione sulle politiche europee (think tank - strutture di riflessione); per la misura 2, organizzazioni della società civile a livello europeo, organizzazioni centrali (piattaforme) europee, reti europee, organizzazioni che realizzano attività ad elevato impatto a livello europeo, organizzazioni della società civile legate alla Memoria europea, organizzazioni centrali paneuropee.

c)avere la seguente copertura geografica: per un’organizzazione centrale europea o una rete europea, avere membri in almeno 12 paesi ammissibili; per un’organizzazione che realizza attività ad elevato impatto a livello europeo, essere attiva in almeno 12 paesi ammissibili e per piattaforme o organizzazioni paneuropee, avere almeno sei organizzazioni centrali fra i propri membri, che devono essere presenti nei 27 Stati membri.

I centri di ricerca e di riflessione sulle politiche pubbliche europee (think thank - strutture di riflessione) e le organizzazioni della società civile legate alla Memoria europea non sono tenute ad avere alcuna specifica copertura geografica per essere ammissibili.
Le persone fisiche e gli organismi pubblici non sono ammissibili al presente invito.
Aree ammissibili sono gli Stati membri dell’Ue, Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Albania e Bosnia-Erzegovina.

Le azioni devono rientrare nelle seguenti priorità:
Priorità n. 1 - UE: valori, diritti e opportunità per i cittadini
Priorità n. 2 - partecipazione dei cittadini alla vita democratica dell’UE.

Gli obiettivi specifici del presente invito a presentare proposte sono i seguenti:
a) promuovere iniziative, dibattiti e riflessioni in materia di cittadinanza europea e democrazia, di valori, di storia e cultura comuni, grazie alle attività e alla cooperazione di «think tank» (strutture di riflessione) e di organizzazioni della società civile a livello europeo;
b) incoraggiare l’interazione tra cittadini e organizzazioni della società civile, contribuendo al dialogo interculturale e mettendo in evidenza la diversità e l’unità dell’Europa.
 

 
Il termine ultimo per presentare i progetti è il 15 novembre 2012
 
Il sostegno strutturale è concesso sotto forma di sovvenzioni annuali relativamente all’esercizio 2013 e sovvenzioni temporanee che offrono un sostegno se la proposta di un nuovo programma «Europa per i cittadini» viene adottata, per il periodo 2014-2016.
Il finanziamento comunitario a disposizione del bando è pari a 7,7 milioni di euro. L’Agenzia esecutiva intende finanziare circa 52 organizzazioni nel quadro del presente invito ma si riserva il diritto, sulla base della qualità delle candidature, di non utilizzare tutti i fondi disponibili. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero seguente: +32 229 90705 o inviare una e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: EACEA-HELPDESK@EC.EUROPA.EU 
Sito Web. Formulari di candidatura    I formulari di candidatura e le linee guida del candidato sono  disponibili al seguente indirizzo internet: http://eacea.ec.europa.eu/eforms/index_en.php#1
Per tutti i dettagli relativi alle condizioni di ammissibilità dei candidati e del progetto da presentare è importante consultare attentamente, oltre agli allegati, anche tutto il pacchetto di documenti ufficiali per la presentazione di proposte disponibili sul sito internet sopra indicato.
Il termine ultimo per la presentazione dei progetti è il giorno 15 novembre 2012.

Articolo pubblicato il 15 settembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus