Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Se Lombardo lascia, il figlio Toti rilancia
di Antonio Leo

Giovani etnei corrono: Bellavia, Capuana, Sammartino, Agen. Volti nuovi ma i cognomi sono sempre quelli

Tags: Elezioni, Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, Salvatore Lombardo



CATANIA – Qualcuno l’ha definito “il Trota siciliano”, alludendo a facili paragoni con il figlio di Umberto Bossi. Altri lo hanno chiamato “il Sarda”, giusto per attenersi alla fauna ittica locale. Ma Salvatore Lombardo, detto Toti, 23 anni, è molto lontano dal rampollo leghista. Se è scontato il pieno appoggio del padre, che almeno durante la campagna elettorale rinuncerà ai suoi adorati aranceti di Ramacca, è altrettanto vero che Toti negli anni si è costruito una rete di sostenitori da fare invidia a parecchi politici etnei e non solo.

Ma la fronda delle nuove leve riguarda anche altri movimenti. Per il Pdl correrà Giacomo Bellavia, 30 anni, consigliere comunale di Catania, una vita di militanza in Azione giovani. Cutelliano come Lombardo junior, anche lui ha seguito tutto il cursus honorum scolastico, ma proseguendolo anche nell’Ateneo di Catania. Di recente, ha fondato l’associazione “Merito e Cambiamento”, creando non pochi mugugni tra gli over 40 del partito di Berlusconi. Tra gli altri giovanissimi si segnalano Luca Sammartino per l’Udc e l’ex assessore alle Politiche Giovanili della Provincia etnea, Daniele Capuana, che correrà per il Pd. La Destra punterà su Vasco Agen, figlio di Pietro, vice presidente di Confcommercio.

Antonio Leo
Twitter: @ToniBandini

Articolo pubblicato il 19 settembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Raffaele Lombardo
Raffaele Lombardo


´╗┐