Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Nuove tratte e offerte commerciali per volare da e per la città etnea
di Melania Tanteri

Dopo la crisi Wind Jet che ha lasciato a terra migliaia di passeggeri

Tags: Wind Jet



CATANIA - Catania è più vicina all’Italia. Di fronte al consistente bisogno di mobilità dei catanesi e dei siciliani tutti, deflagrata con la crisi della Windjet e con la sospensione dei voli da e per lo scalo etneo, le compagnie aree hanno infatti risposto con nuove tratte e nuove offerte commerciali.

In settimana, infatti, ben due grandi protagonisti del settore aereo italiano, Meridiana Fly-Air Italy ed Airone – Alitalia, hanno presentato le nuove proposte che riguardano Fontanarossa: aumento dei voli, potenziamento delle tratte e tariffe flessibili, costruite sui differenti bisogni dei passeggeri e dei diversi target.

“Le frequenze e gli orari sono stati studiati con l’obiettivo primario di servire la clientela che viaggia per lavoro e  necessita di spostamenti nell’arco della giornata – ha spiegato Alessandro Notari di Meridiana Fly – tuttavia, la molteplicità dell’offerta, permette anche valide alternative per chi pianifica una vacanza o un semplice week-end nelle città collegate o per coloro che si spostano per visitare parenti e amici”.

Anche dal punto di vista dei prezzi proposti, la compagnia offre grandi novità: una tariffa Basic, di solo volo esattamente come una Low Cost, e una Premium, più flessibile e con un vasto ventaglio di servizi aggiuntivi compresi nel prezzo.
“Per soddisfare i diversi target – ha aggiunto Notari - la Compagnia ha lanciato anche la propria “re-evolution” riprogettando la gamma tariffaria servizi dalle fondamenta, puntando alla semplificazione ed alla chiarezza”. 

Stessa filosofia alla base della proposta Airone, che ha deciso di consolidare la propria presenza a Catania con nuove presenze – fino a fine marzo previsti 142 voli settimanali da e per Fontanarossa – e nuove offerte, tre, per andare incontro alle sempre crescenti esigenze non solo dei siciliani, ma anche di chi in Sicilia vuole venire.

“Airone ha sempre considerato la Sicilia fondamentale – ha affermato Laura Cavatorta, direttore della compagnia parte di Alitalia – anche per accontentare le richieste dell’Europa, che vede nell’Isola una meta privilegiata”.

Un potenziamento dell’offerta, accolto molto favorevolmente da SAC, la società che gestisce l’aeroporto etneo.
“Accogliamo con favore queste nuove proposte commerciali – ha commentato il nuovo Amministratore delegato SAC, Nico Torrisi – che, oltre a potenziare i collegamenti da e per Catania, è elaborata su criteri di semplificazione delle tariffe, trasparenza e reale convenienza. Per noi è doveroso – ha concluso – garantire la mobilità e gli interessi dei viaggiatori”.

Articolo pubblicato il 29 settembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus