Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Conti: “Una piattaforma di sviluppo”. Venturi: “Ora occorre vigilare”
di Marina Pupella



PALERMO - Alla domanda sui vantaggi per il gruppo Enel, Conti risponde: “L’accordo è stato raggiunto nella massima trasparenza e posso dire che abbiamo realizzato una piattaforma di sviluppo che darà significativi frutti ai siciliani ed a tutto il sistema energetico nazionale. Ma da qui vogliamo partire per fare altri investimenti- aggiunge Conti- quali: l’incremento di 400 MW nei prossimi 4 anni della produzione di energia da fonti rinnovabili, attraverso l’eolico ed il fotovoltaico. L’investimento previsto è 1 miliardo di euro. Enel, inoltre, promuoverà la realizzazione a Catania di uno stabilimento per la produzione di pannelli fotovoltaici ad alta tecnologia, in collaborazione con leader di settore, come STMicroelectronics e Sharp”. L’assessore all’Industria Marco Venturi ha precisato che “la Regione non ha voluto e chiesto quote della società Nuove Energie. Non ci interessa “partecipare”, ma creare vero sviluppo.- Dobbiamo vigilare poiché un investimento così ingente attira le attenzioni della criminalità organizzata. Le imprese, piccole, medie e grandi che parteciperanno dovranno essere in regola con le prescrizioni antimafia e non pagheranno il pizzo”.

Articolo pubblicato il 11 agosto 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Dal rigassificatore una dote trentennale -
    Regione ed Enel siglano l’accordo sull’impianto di Porto Empedocle: la società pagherà i tributi nell’Isola, più 100 milioni di euro. Sullo sviluppo energetico passa la linea del minore impatto ambientale possibile
    (11 agosto 2009)
  • Conti: “Una piattaforma di sviluppo”. Venturi: “Ora occorre vigilare” - (11 agosto 2009)


comments powered by Disqus