Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Alla Regione Battiato il cantante-assessore
di Raffaella Pessina

Ma la sua adesione “a metà” suscita perplessità a Pionati (Popolo e Territorio). “Non voglio stipendio, voglio essere libero di lasciare l’incarico”

Tags: Rosario Crocetta, Franco Battiato, Ars



PALERMO - Slitta a venerdì prossimo l’insediamento del nuovo Presidente della Regione Rosario Crocetta. Pe rragioni tecniche, come viene specificato in un comunicato. L’insediamento, atteso per oggi anche per conoscere i primi atti che il neo governatore intende mettere in pratica, avverrà quindi con circa 48 ore di ritardo, anche se il Presidente ha fatto sapere che la prima legge che farà sarà per il doppio voto elettorale, in modo che nella scheda i cittadini possano un uomo e una donna.
Si attendono anche gli eventuali provvedimenti di sospensione dei provvedimenti presi da Raffaele Lombardo dopo le elezioni del 28 ottobre e quelli nei confronti di tutti i consulenti nominati nella scorsa legislatura. Crocetta non ha ancora cominciato che arrivano le prime critiche.

Francesco Pionati, segretario nazionale dell’Alleanza di centro e portavoce del Gruppo Popolo e Territorio, ha stigmatizzato la nomina ad assessore alla Cultura del cantautore siciliano Franco Battiato. “L’inizio di Crocetta è preoccupante perchè parte dalla coda e non dalla testa dei problemi. Non annuncia piani per l’occupazione ma la nomina di un assessore”. E aggiunge: “Bisogna spiegargli che presiede una regione in crisi profonda e non un festival della canzone. La Sicilia ha bisogno di pane e lavoro e non di musica”. “Battiato, prosegue Pionati, non c’entra nulla. Come tanti lo ascolto e ammiro da quando ero ragazzo”. 
Battiato è stato presentato alla stampa a Catania ieri nella sua nuova funzione. “Non voglio uno stipendio perché mi dà un senso di libertà  - ha detto il cantautore - e mi rende libero di poter da un momento all’altro lasciare l’incarico”. Ed ha aggiunto:  “Non faccio politica, non voglio assolutamente avere a che fare con politici (...) voglio avere la libertà di poter organizzare eventi speciali che mettano in contatto la Sicilia con il resto del mondo”. “Scendo in campo volentieri - ha concluso Battiato - ma parzialmente perché non posso e non voglio cambiare mestiere”.

Sul fronte politico, mentre Pdl e Pd sono impegnati con le primarie, Grande Sud si sta riorganizzando: all’Ars ha già designato colui che sarà il capogruppo e cioè Michele Cimino, ex Pdl, della provincia di Agrigento, giunto ormai alla sua quinta legislatura.
E Crocetta continua a destare l’attenzione dei quotidiani stranieri. testata locale berlinese di tendenza liberale e centrista Der Tagesspiegel ha scritto in uno speciale di Dominik Straub, che “In Sicilia il vero sconfitto alle elezioni e’ stato il partito della mafia che fa capo al super latitante Matteo Messina Denaro”. “Le prime dichiarazioni di Crocetta contro la mafia - scrive Straub - sono altamente pericolose, specie se pronunciate in una regione come la Sicilia. Ma Crocetta, che da alcuni anni vive sotto scorta, lo sa fin troppo bene. In una zona dominata dal machismo e roccaforte di Cosa Nostra, l’ex sindaco di Gela ottenne già grandi successi contro la malavita, attirandosi pero’ le ire dei mafiosi e scampando ad alcuni attentati”.

Articolo pubblicato il 07 novembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Franco Battiato
Franco Battiato


´╗┐