Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Crocetta cambia il commissario della Provincia
di Redazione

Revocato l’incarico a Lo Monaco. Arriva Antonella Liotta

Tags: Catania, Rosario Crocetta, Raffaele Lombardo, Michelangelo Lo Monaco



CATANIA - Dietrofront e tutti al punto di partenza. Non c’è pace per la Provincia regionale di Catania: dopo le dimissioni dell’ex presidente Giuseppe Castiglione - che ha deciso di abbandonare l’incarico per presentarsi alle prossime elezioni nazionali – è durato soltanto pochi giorni il percorso amministrativo del commissario straordinario Michelangelo Lo Monaco, sostituito proprio ieri con Antonella Liotta, attuale segretario generale e direttore generale della Provincia regionale di Caltanissetta.
La Liotta, dunque, è il nuovo commissario straordinario della Provincia di Catania, nominata dal presidente della Regione Rosario Crocetta: il provvedimento, che ha esonerato dall’incarico il precedente commissario nominato dall’ex presidente della Regione Lombardo, è stato notificato ieri mattina tramite la posta certificata elettronica dell’Ente.

Antonella Liotta, laureata in Scienze politiche, proviene come detto dalla Provincia regionale di Caltanissetta dove svolge le funzioni di segretario generale e direttore generale. Il suo curriculum professionale è ricco di nomine, avendo iniziato a prestare la sua opera già a partire dal 1980 in vari Comuni siciliani e d’oltre Stretto. È stata, tra l’altro, segretario generale e direttore generale al Comune di Gela e commissario straordinario antimafia al Comune di Calatabiano dal 2000 al 2002.

Un colpo di mano, quello di Crocetta, che non è affatto piaciuto al rimpiazzato Lo Monaco: "Dopo un intenso lavoro – ha affermato subito dopo aver ricevuto notizia della revoca dell’incarico - che aveva cominciato a dare i primi risultati positivi per l'Ente Provincia regionale di Catania e per la comunità, e per il quale ho registrato anche il consenso dei capigruppo consiliari, spiace prendere atto che il neo presidente della Regione, Rosario Crocetta, abbia adottato il provvedimento di revoca, che dubito trovi fondamento giuridico nella legge regionale n. 43 del 2012".
Le polemiche, insomma, sembrerebbero appena iniziate.

Articolo pubblicato il 13 novembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus