Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Rischia di saltare il rimborso sui libri di testo delle scuole elementari alle famiglie siciliane
di Redazione

I librai rischiano di non riuscire a rimborsare ben otto milioni di euro anticipati dai genitori per l’acquisto. Flaccovio (Ali Palermo): “La Regione ha bloccato e rinviato al 2013 il pagamento delle cedole”

Tags: Scuola



PALERMO - Rischia di saltare il pagamento del rimborso sui libri di testo delle scuole elementari che la Regione Siciliana deve alle famiglie.
L’allarme arriva dal presidente provinciale dell’Ali Palermo (Associazione Librai Italiani), Francesco Flaccovio, per il quale “la Regione, pur se inseriti nel bilancio di previsione fra le spese obbligatorie, ha bloccato e rinviato al 2013 i pagamenti delle cedole elementari relative all’anno scolastico 2012-2013”.

Significa che i librai “non potranno rimborsare ai genitori le somme anticipate per l’acquisto dei libri di testo elementari né accettare le cedole fino a quando non verranno emessi gli ordini di accreditamento a favore dei librai”.
“Quella della Regione - continua Flaccovio - è una decisione devastante, con implicazioni economiche assai gravi se si pensa che i librai hanno già per la gran parte pagato gli editori che forniscono i libri. Una decisione che, al limite, avrebbe dovuto essere presa prima di mettere in circolazione le cedole elementari”.

Secondo i calcoli dell’Ali, la Regione dovrebbe emettere ordini di accreditamento per 684 mila euro per la provincia di Agrigento, 447 mila per Caltanissetta, 1 milione e 872 mila per Catania, 259 mila per Enna, 920 mila per Messina, 2 milioni e 150 mila per Palermo, 516 mila per Ragusa, 593 mila per Siracusa, 654 mila per Trapani. Si tratta complessivamente di oltre 8 milioni di euro.

Articolo pubblicato il 15 novembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus