Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Regione, quattro tecnici per il governo Crocetta
di Raffaella Pessina

Marino all’Energia dopo l’ok del Csm e Vancheri alle Attività produttive. Il presidente: “È ora che i partiti si aprano alla società”

Tags: Regione Siciliana, Ars, Rosario Crocetta



PALERMO - Si va completando la lista degli assessori del Presidente della Regione Rosario Crocetta. Ieri mattina ha sono stati presentati a Palazzo d’Orleans altri due componenti: Nicolò Marino, pm della Dda di Caltanissetta, che avrà la delega all’Energia e Rifiuti e la funzionaria di Confindustria nissena Linda Vancheri, assegnata all’assessorato alle Attività produttive.
Marino attenderà ora l’ok dal Csm dopodiché si potrà insediare. Diventano così noti quattro dei dodici assessori. I primi ad essere nominati sono stati Franco Battiato (Turismo) e Lucia Borsellino (Sanità). Si parla già con insistenza di un altro nome che dovrebbe avere la delega al Lavoro: l’ex leader regionale della Cgil Mariella Maggio. Si tratta in questo caso di nomine tecniche.

Restano quindi libere ancora 7 poltrone, alle quali guardano con interesse i due partiti che hanno sostenuto Crocetta in campagna elettorale (Pd e Udc). Nel corso della conferenza stampa Crocetta ha parlato anche di programmazione. I progetti non immediatamente cantierabili saranno accantonati nella programmazione dei prossimi due anni e saranno trattati solo quelli immediatamente cantierabili.

“In questi giorni verrà rivista l’esecutività dei progetti e verrà data la precedenza a questi ultimi e non è escluso che possano essere cancellati alcuni progetti per inserirne dei nuovi”. Tra i principali progetti che avranno immediata esecutività vi saranno i collegamenti con l’aeroporto di Comiso, quelli tra Catania e Palermo, il passante Gela - Santo Stefano di Camastra. Sul fronte politico ha già fatto sapere che entro la fine della prossima settimana conta di completare la rosa dei dodici assessori, e sarà probabile che in questi giorni possa incontrare nuovamente i vertici dei due partiti per trovare i nomi a cui affidare le deleghe. Crocetta ha comunque fatto sapere di non voler attendere i “tentennamenti” dei partiti. “Non voglio uno scontro con i partiti, ma voglio dare loro un’occasione di rinnovamento - ha proseguito Crocetta - è ora che la politica e i partiti si aprano alla società”.
Al suo primo incontro ufficiale come assessore alle Attività produttive, Linda Vancheri ha dichiarato che  "In Sicilia oltre alla mafia il problema del blocco amministrativo, che rimane ancora di ostacolo allo sviluppo delle imprese; deve invece diventare un mezzo di rilancio del sistema produttivo. Il mio slogan – ha detto -  sarà sviluppo, legalità e velocità".
 
Ed è scontro intanto fra il Presidente della regione ed il suo ufficio stampa che ha dichiarato lo stato di agitazione, dopo le dichiarazioni del presidente Rosario Crocetta, circa lo smantellamento dello stesso ufficio.  La decisione è stata comunicata allo stesso Crocetta, al segretario generale della Presidenza, al prefetto di Palermo e il segretario generale della Federazione nazionale della stampa italiana. Infine a Palazzo dei Normanni domani si riunirà il gruppo parlamentare del Pd ( Fabrizio Ferrandelli, Mariella Maggio, Mario Alloro e Bruno Marziano). “Riteniamo utile – hanno scritto in una nota-  che, finalmente, con trasparenza e chiarezza si discuta della natura e delle caratteristiche della partecipazione al governo della Sicilia".

Articolo pubblicato il 20 novembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Rosario Crocetta
Rosario Crocetta