Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Parcheggi: dopo tante incertezze si intravede finalmente la svolta
di Melania Tanteri

Tre progetti sembrano definitivamente arenati, ma breve si attendono i lavori nelle piazze Sanzio e Lupo. Le notizie più rassicuranti riguardano innanzitutto la struttura di piazza Europa

Tags: Catania, Parcheggi



CATANIA - Piazza Europa sarà restituita ai cittadini il prossimo mese di marzo. Lo hanno annunciato alla città l'amministratore delegato della Parcheggio Europa Spa, LorenaVirlinzi e il sindaco Raffaele Stancanelli, con una conferenza stampa cui hanno preso parte anche Ennio Virlinzi e Santi Cascone.

"A prescindere dalla fine dei lavori del nuovo parcheggio interrato, prevista per i mesi estivi – ha affermato Lorena Virlinzi - la superficie della piazza sarà consegnata prima, nella prossima primavera, per consentire di reinserire definitivamente l’ampio spazio nell’ecosistema urbano di Catania".

In primavera, infatti, verrà consegnata solo la parte superficiale del cantiere, la piazza appunto, mentre per vedere completato il parcheggio occorrerà aspettare fino all'autunno del 2013.
“I cittadini – ha sottolineato Stancanelli - potranno riappropriarsi concretamente, entro pochi mesi, di uno spazio pubblico cruciale per la nostra mobilità urbana e anche di un paesaggio interamente rivalorizzato secondo il più moderno spirito architettonico delle città italiane ed europee".

Ma l'amministrazione non si è limitata ad affrontare il discorso sul parcheggio Europa: nel corso dell'incontro con la stampa, infatti, è stato anche fatto il punto non solo sullo stato del parcheggio in costruzione, ma anche sugli altri che, previsti dal Piano parcheggi del sindaco Scapagnini, verranno realizzati.

"La prossima apertura del parcheggio di piazza Europa va inquadrata in un progetto più grande che vedrà realizzati altri parcheggi interrati” ha aggiunto il primo cittadino, che ha sottolineato come le infrastrutture previste in piazza Lanza, via Asiago e piazza Cavour non si faranno (uno per via del divieto del Dap vista la presenza del carcere, il secondo perchè si renderebbe necessaria una variante al Prg e il terzo per problemi tecnici) ma che, al contrario, ne partiranno presto altri. Questi sono il parcheggio Sanzio, il cui cantiere potrebbe partire entro l'anno, e il parcheggio Lupo, i cui lavori potrebbero iniziare già con l'anno nuovo. Umberto, Verga e Africa per adesso rimangono, invece, in standby.

Dopo anni di incertezze, polemiche e giudizi, dunque, l'anno prossimo potrebbe rappresentare quello di svolta per la questione parcheggi in città. E proprio nell'area dove dovrebbe sorgere il parcheggio Lupo, la società civile, nello specifico i rappresentanti del Gar, Gruppo azione risveglio, hanno dato vita a una nuova azione di sensibilizzazione sui beni comuni. Nella piazza, infatti, si trova il Palazzetto della scherma, abbandonato da anni all'incuria e divenuto rifugio per disperati.

“In attesa che il Comune avvii il cantiere di cui ha parlato il sindaco Stancanelli – ha spiegato Salvo Grillo, uno degli animatori del Gar – questa palestra sarà un ginnasio per la mente. Nel percorso di riappropriazione dei beni negati attuata dal Gar con la gestione degli spazi altrui, verrà infatti restituita a nuove forme di partecipazione e di condivisione degli spazi".
La struttura, fino a quando non aprirà il cantiere, dunque, verrà utilizzata per esporvi installazioni e mostre temporanee, e nel week end diventerà luogo di incontro per i frequentatori della movida.
Una sorta di museo temporaneo, che verrà restituito al Comune non appena cominceranno i lavori di demolizione della palestra per fare posto al parcheggio sotterraneo.

Articolo pubblicato il 06 dicembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐