Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Agro: prezzi alle stelle, Regione assente
di Claudia Calì

Filiera corta per 5.000 aziende agricole su 230.000 e mercati del contadino aperti 40 giorni l’anno contro i 150 della Puglia. Manca una legge per un’apertura stabile dei farmer’s market: solo 49 in 390 comuni

Tags: Agricoltura



“Molte delle oltre settemila aziende siciliane, specializzate nelle produzioni biologiche, sono emarginate dai mercati”. Lo afferma Giovanni Guccione, ricercatore dell’INEA (Istituto Nazionale di Economia Agraria), che sollecita il governo regionale a legiferare per promuovere i prodotti agricoli provenienti dal biologico e dalla filiera corta. In Sicilia, la produzione biologica potrebbe conquistare un volume d’affari di 40 milioni di euro, incentivando le mense di ospedali, scuole e università all’acquisto di prodotti bio. Secondo una ricerca elaborata su dati forniti dagli assessorati regionali alla Sanità e Pubblica Istruzione riferiti al 2008, le 72 mense degli ospedali isolani hanno erogato circa 21 milioni di pasti. Considerando il costo medio per la materia prima di ogni pasto pari a 1,6 euro, al biologico siciliano si apre un mercato potenziale, relativo al settore ospedaliero, di circa 33 milioni di euro. (continua)

Articolo pubblicato il 06 dicembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus