Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

La Giunta regionale sblocca 180 milioni per gli enti locali
di Andrea Carlino

Individuate altre risorse a seguito dall’abolizione dell’accise sull’energia elettrica. Anci Sicilia: “Diamo atto al presidente di aver agito con tempestività”

Tags: Anci Sicilia, Regione Siciliana



PALERMO - La Giunta regionale ha sbloccato 180 milioni di euro per gli Enti locali siciliani. Soddisfazione per il provvedimento viene manifestata dall'Anci Sicilia.
"Un grande passo avanti - dicono Giacomo Scala e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell'Associazione dei comuni siciliani - è stato fatto, 180 milioni di euro da destinare ai comuni siciliani sono stati, finalmente, sbloccati dal presidente della Regione, Rosario Crocetta, proprio ieri durante la Giunta svoltasi a Librino. Sono state individuate, inoltre, ulteriori risorse da assegnare agli enti locali come compensazione a seguito della soppressione dell'addizionale all'accise sull'energia elettrica. Esprimiamo, quindi, la nostra soddisfazione perchè sono state accolte alcune importanti richieste avanzate dall'AnciSicilia, durante l'assemblea dei sindaci, svoltasi il 7 dicembre scorso, cui ha partecipato anche il presidente Crocetta". "La nostra associazione - aggiungono - ha dato voce ai comuni durante la scorsa assemblea e il governo regionale si è impegnato a fronteggiare la crisi di liquidità. Diamo atto al presidente Crocetta di avere agito con tempestività e ciò ci fa ben sperare di risolvere in tempi brevi anche le altre criticità che coinvolgono tutti i comuni dell'Isola. Ci auguriamo, pertanto, che si trovi al più presto un percorso condiviso per la stabilizzazione dei precari e per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti e si possa, inoltre, arrivare alla chiusura della trattativa sul federalismo fiscale".

Articolo pubblicato il 15 dicembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus