Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Siracusa-Gela da completare. Cas: sì alla “pubblica utilità”
di Rosario Battiato

Vinciullo (Pdl): “Bisogna appaltare l’opera entro il primo settembre”. L'infrastruttura nella rimodulazione del Piano di Azione

Tags: Consorzio Per Le Autostrade Siciliane, Autostrade, Infrastrutture



SIRACUSA – La conclusione dei lavori della Siracusa-Gela non riguarderà esclusivamente il completamente di un importante pezzo del tessuto stradale isolano, ma anche la possibilità di mettere in moto i cantieri edili, dopo un periodo di crisi nera per i costruttori. Ma lo sblocco delle finanze per il completamento della Sr-Gela sarebbe, in ogni caso, una grande occasione per tutto il territorio. Ieri Vincenzo Vinciullo ha annunciato l'azione del Cas (Consorzio per le autostrade siciliane) che ha avviato il procedimento per la dichiarazione di pubblica utilità, ex art. 16 del DPR 8 Giugno 2001 n. 327 T.U.E. per la realizzazione delle opere in varianti del Lotto 8 Modica, facente parte del Lotto unico funzionale 6+7+8 dell’Autostrada Siracusa-Gela.

“Il procedimento di dichiarazione di pubblica utilità – ha scritto Vinciullo in una nota – inizia con la comunicazione, ai rimanenti proprietari dei 72 Lotti, tutti ricadenti nel Comune di Modica, i cui terreni sono stati interessati alla variante del Lotto 8 Modica”. Vinciullo assicura anche sulla tempistica. “Mantenendo, quindi – ha concluso l'esponente del Pdl – i tempi stabiliti, si creano le condizioni per poter appaltare i lavori entro il primo semestre del 2013 e iniziare gli stessi nei primi giorni del secondo semestre del 2013, per poterli completare nei tempi stabiliti”.

I tempi sono proprio quelli che, invece, preoccupano maggiormente. La storia della Sr-Gela si era, infatti, improvvisamente arenata nel lontano 2008, data dell'ultima tratta aperta fino a Rosolini. Poi anni di silenzio prima della ripresa di qualche mese fa.

L'opera dovrebbe rientrare anche nella terza e ultima riprogrammazione dei fondi del Piano di Azione e Coesione, cioè 5,7 miliardi di euro che saranno rimessi in circolo nelle Regioni del Sud. Uno dei punti più rilevanti degli interventi riguarderà il capitolo grandi progetti dove sono già stati stanziati 1,9 miliardi di euro. Denaro che servirà a puntellare e salvaguardare i progetti a lunga durata che in Sicilia fanno riferimento proprio al completamento dell’autostrada Siracusa-Gela, ma anche l’interporto di Termini Imerese.

Entro un anno sulla Siracusa-Gela approderanno 15 pannelli a messaggio variabile che saranno ogni 40 km sulla tratta autostradale ed agli ingressi degli svincoli. La Polstrada inoltre gestirà gli apparati di monitoraggio a circuito chiuso per la rilevazione del traffico su tutti gli svincoli in ingresso e in uscita e i tutor per il controllo della velocità.

Articolo pubblicato il 18 dicembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus