Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Blitz nei mercati rionali: l’evasione supera l’80%
di Redazione

I risultati delle verifiche della Guardia di Finanza catanese

Tags: Catania, Evasione, Guardia Di Finanza



CATANIA - Durante il fine settimana appena concluso gli uomini del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Catania, su specifica disposizione del comandante provinciale Francesco Gazzani, hanno eseguito nelle zone dei mercati rionali di Catania, tra piazza Carlo Alberto e la zona della Pescheria, un vasto piano di controllo economico del territorio.

In particolare, più di 50 finanzieri sono stati impegnati nel controllo sulla regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali da parte di una molteplicità di esercenti, appartenenti alle diverse categorie che caratterizzano il variegato panorama economico operante nelle suddette zone della città e caratteristico del periodo natalizio.

All’arrivo dei militari operanti, la gran parte dei registratori di cassa risultava ancora spento, benché la vendita fosse ampiamente in corso, e le numerose violazioni costatate hanno riguardato sia casi di mancata emissione del documento fiscale, nonché casi di mancata installazione del misuratore fiscale con conseguenti pesanti sanzioni nei confronti degli esercenti interessati.

Nel complesso, l’attività di servizio ha portato, a fronte dei complessivi 68 controlli effettuati, alla constatazione di 55 violazioni per mancata o irregolare emissione di documenti fiscali, con una percentuale pari all’81% di violazioni riscontrate sul totale degli esercenti sottoposti a controllo nel piano effettuato, in prevalenza operatori ambulanti di prodotti ittici.

Peraltro, dai successivi approfondimenti operativi, è risultato che la maggior parte dei soggetti sottoposti a controllo e verbalizzati, per le suddette violazioni, non hanno presentato le prescritte dichiarazioni fiscali annuali, risultando pertanto completamente sconosciuti al Fisco e quindi evasori totali.

Articolo pubblicato il 18 dicembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus