Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

La promessa del Comune “Interventi in pochi mesi”
di Riccardo Lupo



TRABIA (PA) - Sulle condizioni cui versano queste quattro aree degradate, abbiamo sentito l’assessore con delega a Igiene e sanità, Carmelo Virone
Come si è arrivati a questo punto e cosa intendete fare nei prossimi mesi?
“Sul passato non le so dare una risposta, in quanto sono stato nominato pochi mesi fa. Per quanto riguarda il futuro stiamo lavorando a diversi progetti sia per il campo sportivo e sia per le altre aree degradate”.
Dalle ultime elezioni, però, sono passati quattro anni e tra dieci mesi si va nuovamente al voto. Riuscirete a intervenire prima?
“Mi auguro di si”.
Si rischia di scaricare la responsabilità a chi verrà dopo di voi…
“No, faremo qualcosa prima della scadenza del mandato”.
Per quanto riguarda la recinzione del campo sportivo e la ringhiera di Santa Rosalia, che farete?
“Lì prenderemo dei provvedimenti immediati”.
 
Sui controlli abbiamo sentito Renato Cicala, comandante della Polizia municipale.
Il patrimonio comunale è stato più volte devastato dai vandali, non c’è un servizio di vigilanza?
“Le nostre volanti effettuano controlli quasi tutti i giorni e a orari diversi in modo da scongiurare qualsiasi tentativo di atto vandalico”.
Per il momento, però, pare che sia servito a poco…
“È vero e non escludiamo di predisporre un apposito servizio di telesorveglianza collegato alla centrale”.

Articolo pubblicato il 14 agosto 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Dal campo sportivo al parco suburbano un triste viaggio fra incuria e vandalismo -
    Trabia (Pa). Puntare sul turismo ripulendo il territorio.
    Spogliatoi. Testimoniano meglio di qualsiasi altra cosa il pessimo stato in cui versa l’impianto dedicato a Enzo Curreri, tra bagni distrutti e insozzati da scritte inneggianti alla mafia.
    Santa Rosalia. Una delle zone che i turisti preferiscono, ma in cui la sicurezza non è tra le priorità. Basti guardare il lungomare, che
    in alcuni tratti manca della ringhiera.
    (14 agosto 2009)
  • La promessa del Comune “Interventi in pochi mesi” - (14 agosto 2009)


comments powered by Disqus