Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Elezioni, Sicilia decisiva. I leader arrivano tutti
di Raffaella Pessina

A partire da sabato e fino a qualche giorno prima del weekend del voto. Oggi Bersani: prima all’ex Enichem di Priolo, poi a Catania

Tags: Elezioni, Nichi Vendola, Antonio Ingroia, Pier Luugi Bersani, Luca Cordero Di Montezemolo



PALERMO - Fra poco più di dieci giorni gli italiani saranno chiamati a votare ed anche in Sicilia i leader dei partiti e dei movimenti hanno programmato i loro comizi. Il leader di Sel Nichi Vendola sabato è stato a Palermo, dove ha dichiarato che “In Sicilia il centrosinistra vincerà in parte per gli straordinari demeriti per la destra, in parte anche per qualche merito del centrosinistra”, riferendosi al ruolo determinante giocato dalla Sicilia nelle prossime elezioni. “Votare Sel al Senato in Sicilia - ha dichiarato poi a  Modica (Ragusa) - non vuol dire solo garantire stabilità  politica al prossimo Governo. Qui capofila è Francesco Forgione: questo vuol dire riportare al centro un partito che parla di legalità, proprio qui, in una terra che troppe volte si è affidata agli incantatori di serpenti.
 
In Sicilia anche Luca Cordero di Montezemolo di Italia Futura. “La Sicilia ha un potenziale come poche regioni al mondo. Il turismo prima di tutto, ma anche l’agroalimentare e le opportunità industriali che esistono. L’isola ha una grande possibilità, ma a condizione che ci si renda conto che per attrarre turisti bisogna essere competitivi, avere infrastrutture, autostrade, treni, trasporti. E bisogna facilitare gli aspetti burocratici perché – ha dichiarato Montezemolo - non puoi attirare investimenti se poi servono anni per poterli realizzare”.

Oggi invece Pier Luigi Bersani, segretario nazionale del Pd, candidato premier del centrosinistra, sarà in Sicilia per partecipare ad alcune iniziative elettorali, in vista delle politiche del 24 e 25 febbraio. Bersani sarà, alle 13.00, nella mensa ex Enichem di Priolo, poi si sposterà a Catania per partecipare ad una manifestazione in programma nel complesso fieristico “Le Ciminiere”.
 
In serata andrà a Messina. Durante una conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo dei Normanni, gli ex deputati regionali Livio Marrocco e Luigi Gentile (Fli) hanno ufficializzato la nascita del movimento civico “Noi per la Sicilia”. “Ripartiamo dal radicamento sul territorio, dai valori di sempre della nostra militanza politica e da una partecipazione reale e non di facciata con la base”, hanno affermato i due ex esponenti di Fli, sottolineando che “allo stato attuale non hanno stretto alleanze con nessuno, anche perché il movimento, essendo civico, nasce dall’esigenza di offrire una alternativa seria e credibile alla protesta dilagante ed alla necessità di onestà e capacità. In ogni caso certamente “Noi per la Sicilia” correrà alle prossime elezioni previste a fine maggio per Comuni e Province”.

Il leader di Rivoluzione Civile Antonio Ingroia, vuole che gli italiani possano scegliere liberamente il programma politico che li convince di più senza lasciarsi condizionare da questa polemica sterile di voto utile e voto inutile che si fonda sul presupposto che si sappia già chi vinca le elezioni. Rispetto alle regionali la posizione di Rivoluzione Civile è di sostegno ad Ambrosoli. E infine Saverio Romano coordinatore nazionale del Cantiere Popolare, nel corso della presentazione della lista del partito al Senato a Caltanissetta. ha detto che “C’è una questione meridionale che merita la massima attenzione e che è condizione ineliminabile per un rilancio del Paese. A cominciare dalla Sicilia: Crocetta passi dagli slogan e dagli annunci ai fatti”.

Articolo pubblicato il 12 febbraio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Pier Luigi Bersani
Pier Luigi Bersani
Luca Cordero di Montezemolo
Luca Cordero di Montezemolo


´╗┐