Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Attacco di Raffaele Lombardo dal sapore elettorale
di Raffaella Pessina

Dopo che deputati di centro autonomista e centrodestra sono passati con Crocetta. Lombardo: “Crocetta non capisce niente di amministrazione”

Tags: Raffaele Lombardo, Rosario Crocetta



PALERMO - Nuove esternazioni del Presidente della Regione Rosario Crocetta in vena di bilanci a quattro mesi di Governo: “Quando sono stato eletto - ha detto - sapevo di avere una maggioranza/non maggioranza, ma abbiamo fatto leggi importanti, cacciato dieci imprese per rapporti con la mafia, fatto un bilancio con un taglio di un miliardo di euro senza fare macelleria sociale e una rotazione del personale. Insomma, abbiamo fatto la rivoluzione. Poi se i deputati del centro autonomista e del centrodestra sono voluti venire con me, che ci posso fare?“. “Lombardo e Miccichè - ha proseguito Crocetta - hanno sostenuto una battaglia a tratti persino indipendentista, ma poi si sono legati a Berlusconi e alla Lega Nord. Sono loro che sono impazziti ed è normale che gruppi autonomisti lascino coloro che hanno cambiato linea”. Ma nessuna logica di scambio, ha assicurato. Crocetta ha rivendicato l’apertura ai grillini: “Mi sono sempre opposto a chi voleva escluderli dalle commissioni e dalle istituzioni”.

Il leader di Grande Sud, Gianfranco Micciche’, gli risponde prontamente che “Grande Sud nasce nel centrodestra e di centrodestra rimane. Gli esponenti politici siciliani provenienti dal centrodestra che hanno aderito a partiti di centrosinistra -secondo Miccichè - lo hanno fatto solo perchè allettati dalle promesse del Governatore, che sta superando tutti i record di schifezze della Prima Repubblica”.
 
Rincara la dose L’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo: “Crocetta è un ciarlatano e un illusionista che racconta frottole, senza capire quello che dice e soprattutto senza capire quel che legge. Le sue dichiarazioni sul bilancio della Regione ne sono la prova lampante: siamo nelle mani di un presidente che non capisce nulla di amministrazione e bilancio”. Lombardo, invita Crocetta “ad un confronto pubblico, davanti ai giornalisti, davanti alle telecamere per svelare, punto su punto le menzogne che racconta il nuovo presidente e il mercato che sta conducendo a suon di promesse e ricatti”.

Sempre sul fronte politico delle prossime elezioni Antonio Ingroia di Rivoluzione Civile ribadisce che l’accordo con Pd e Sel è ormai chiuso da un macigno: il rapporto con Monti. “Sin dall’inizio abbiamo detto chiaramente agli elettori che siamo alternativi alle politiche dei governi Berlusconi e Monti. Se Rivoluzione civile - ha detto - entrerà in Parlamento con un nutrito drappello di parlamentari, potremmo spostare l’asse politico verso sinistra e contrastare le politiche montiane”. Movimentata visita di Mario Monti a Catania, in occasione della manifestazione elettorale di Scelta Civica al Teatro Sangiorgi. “L’Italia muore e tu te ne freghi, vergogna”. Così alcuni contestatori hanno accolto il premier Monti, fischiandolo al suo arrivo. Nel suo intervento ha parlato di eliminare le lobby:  “Per far lavoro occorre sradicare i privilegi. Per fare le riforme occorre dar spallate alle lobby che difendono l’esistente”. “Il 30% degli indecisi al voto è rappresentato dalle persone scontente e frastornate per l’inconcludenza che hanno visto nella politica durante gli ultimi 20-30 anni” ed ha aggiunto che il suo governo ha fatto cose impopolari ma utili.
 
“E’ stato necessario applicare l’Imu, che il governo Berlusconi aveva inventato anche per la prima casa, per lo squilibrio dei conti. Noi dal 2013 contiamo sia possibile l’esenzione per la prima casa e lo sgravio per i figli a carico e le persone con disabilità”.
“L’emergenza al Sud - ha concluso Monti -  si combatte con lo Stato efficiente e trasparente e dicendo di no alle assurde dinamiche clientelari e burocratiche”. Il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini torna in Sicilia oggi e domani per la campagna elettorale dell’Udc. Sarà oggi  a Palermo e a Marsala. Giovedì mattina alle 10 ad Agrigento terrà una conferenza stampa all’Hotel Dioscuri Bay Palace, e due ore e mezzo dopo sarà all’hotel San Michele di Caltanissetta.

Articolo pubblicato il 20 febbraio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus