Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Elezioni 2013 - Camera, i 52 seggi definitivi in Sicilia
di Redazione

I risultati definitivi pubblicati sul sito del Ministero dell'Interno sulla ripartizione dei 52 seggi nelle due circoscrizioni della Camera in Sicilia 1 (Palermo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta) e Sicilia 2 (Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa). I nomi noti esclusi dal Parlamento

Tags: Elezioni



Dopo i risultati definitivi pubblicati sul sito del Ministero dell'Interno i 52 seggi nelle due circoscrizioni della Camera in Sicilia 1 (Palermo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta) e Sicilia 2 (Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa) sarebbero così ripartiti:
 
Sicilia 1: 6 al Pdl (Angelino Alfano, Saverio Romano, Dore Misuraca, Gabriella Giammanco, Alessandro Pagano, Riccardo Gallo Afflitto); 10 al Pd (Pierluigi Bersani, Magda Culotta, Angelo Capodicasa, Luigi Taranto, Marco Causi, Davide Faraone, Daniela Cardinale, Teresa Piccione, Franco Ribaudo, Antonino Moscatt).
Se Bersani dovesse optare per un altro collegio salirebbe Maria Iacono; 1 a Sel (Laura Boldrini. Primo dei non eletti Erasmo Palazzotto); 6 al Movimento Cinque Stelle (Riccardo Nuti, Giulia Di Vita, Chiara Di Benedetto, Loredana Lupo, Azzurra Cancelleri, Claudia Mannino ); 1 Scelta Civica (Gea Schirò); 1 Udc (Giampiero D'Alia. Primo dei non eletti Ferdinando Adornato), per un totale di 25 seggi. 
 
Sicilia 2: 6 al Pdl (Antonio Martino, Stefania Prestigiacomo, Giuseppe Castiglione, Antonio Minardo, Basilio Catanoso, Vincenzo Garofalo); 10 al Pd (Flavia Piccoli Nardelli, Giuseppe Berretta, Francantonio Genovese, Giuseppe Lauricella, Fausto Raciti, Giuseppe Zappulla, Maria Gaetana Greco, Luisella Albanella, Maria Tindara Gullo, Giovanni Burtone); 1 a Sel (Laura Boldrini. Primo dei non eletti Sofia Martini); 7 al M5S (Giulia Grillo, Tommaso Currò, Maria Marzana, Marialucia Lorefice, Francesco D'Uva, Gianluca Rizzo, Alessio Villarosa); 1 all'Udc (Giampiero D'Alia. Primo dei non eletti Giovanni Pistorio), 1 al Centro democratico (Bruno Tabacci). Se Tabacci dovesse optare per un'altra circoscrizione salirebbe Carmelo Lo Monte, per un totale di 27 seggi. Andrea Vecchio, candidato con scelta civica con Monti per l'Italia
 
I noti esclusi dal Parlamento
Dalle urne siciliane escono facce nuove per il Parlamento come i 19 grillini che siederanno tra Camera e Senato e qualche raro candidato delle due grandi coalizioni che non è mai stato in Parlamento. Ma dallo spoglio emergono anche i grandi esclusi: volti noti con anni di esperienza politica alle spalle che rimangono a casa come Gianfranco Micciché, leader di Grande Sud, Raffaele Lombardo, fondatore del movimento per l'autonomia ed ex governatore sotto processo a Catania, Fabio Granata vice coordinatore di Fli e Carmelo Briguglio, anche lui finiano doc.
Non eletti anche Ignazio La Russa ex compagno di Granata in An, poi rimasto nel Pdl e fondatore di Fratelli d'Italia che però ha possibilità di elezione in una delle circoscrizioni lombarde. Rimane fuori anche Francesco Forgione candidato da Sel ex presidente della commissione parlamentare Antimafia mentre ce la fa a tornare in Parlamento Giuseppe Lumia, candidato nella lista il Megafono del presidente della regione siciliana Rosario Crocetta.
Nel Pd rimangono fuori due big del partito: Alessandra Siragusa e Giovanni Barbagallo. Fuori anche Fabio Giambrone ex senatore Idv, candidato con Rivoluzione civile di Ingroia e il deputato Pippo Fallica numero due di Grande Sud.
 
 
 

Articolo pubblicato il 26 febbraio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐