Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Smartphone, come far durare la batteria più a lungo possibile
di Andrea Carlino

Non tenere il wi-fi acceso se non serve e occhio alla luminosità del display

Tags: Smartphone



CATANIA - Uno dei problemi degli attuali cellulari - forse il più importante - è quello della durata della batteria che obbliga talora a caricare lo smartphone anche una volta al giorno. Ci sono alcuni semplici accorgimenti che possono aiutarvi a migliorare l'autonomia del vostro telefono.

Non stiamo parlando d'installare complesse applicazioni, ma di controllare in maniera più diretta il telefono, così da limitare il consumo della batteria.

Ad esempio tenere acceso il Gps solo quando serve, se utilizzate la connessione dati solo per programmi di messaggistica e mail, selezionate, tramite le impostazioni del telefono, l'uso delle reti 2g; attivate tutte le reti al bisogno (n.b. le reti 2g sono più lente, ma consumano decisamente meno delle reti 3g/H), evitate programmi antivirus (i più importanti sviluppatori Android concordano sulla loro inutilità, basta che all'installazione di una nuova applicazione leggiate i suoi permessi), impostare la luminosità automatica, quando ascoltate la musica, tenete il display spento (a meno che non vi serva acceso per usare contemporaneamente il cellulare).

Inoltre conviene evitare di lasciare il wi-fi acceso se non si naviga su internet né si usa la propria casella di email. Le connessioni periodiche che vengono fatte automaticamente dallo smartphone consumano energia.
Lo stesso discorso vale per il Bluetooth.

Se impostate periodicamente la sincronizzazione dei dati, lo smartphone controlla se sono stati ricevuti messaggi o notifiche sulla casella email o sui propri account Facebook e Twitter. Anche in questo caso il consiglio è: se non vi serve ricevere un avviso per ogni email o notifica disabilitate la sincronizzazione.

Articolo pubblicato il 02 marzo 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus