Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia

I grilletti imperterriti. La fiducia? A nessuno
di Redazione

Il M5S ha eletto i capigruppo di Camera e Senato per alzata di mano

Tags: Elezioni, M5s, Beppe Grillo



Roma - I parlamentari neo-eletti del Movimento 5 Stelle si sono riuniti a Roma e hanno nominato per alzata di mano i capigruppo alla Camera e al Senato. Il tutto in streaming on-line alla presenza di Beppe Grillo e di Gianroberto Casaleggio. Prima di cominciare una nuova battuta di Grillo (dopo quella sulla fiducia a Bersani): “Abbiamo deciso di dare la fiducia al governo Monti...”. Poi Grillo è passato subito alla sostanza e parlando, in diretta web, alla prima assemblea dei parlamentari del Movimento 5 Stelle ha ribadito la sostanza: “Abbiamo deciso chi sono i capigruppo, abbiamo discusso sui prossimi passi da compiere. Andiamo avanti per la nostra strada e tutti siamo d'accordo su tutto. Così è perfetto”.

A Palazzo Madama il capogruppo per i primi tre mesi sarà Vito Crimi, come annunciato da Beppe Grillo in apertura dell'assemblea. Nelle fasi successive della legislatura il Movimento effettuerà infatti “una rotazione trimestrale dei capogruppo e portavoce Camera e Senato con persone sempre differenti”.

Vito Crimi ha 40 anni e fa l'assistente giudiziario alla Corte d'Appello di Brescia. È stato il primo degli eletti in Lombardia nelle “Parlamentarie” del Movimento 5 stelle. A Brescia è arrivato nel 1999, vincitore di un concorso pubblico. È cresciuto a Palermo, nel quartiere di Brancaccio. È figlio di impiegati. Come lui stesso ha spiegato nel video che accompagnava la candidatura alle Parlamentarie, “l'incontro con questa banda di matti”, e cioè con il Movimento Cinque Stelle, “è avvenuta alcuni anni fa, in occasione del primo V-Day. Nessuno, allora, avrebbe immaginato che saremmo arrivati fino a questo punto, che avremmo portato una rivoluzione in questo Paese”. 

Da capogruppo al Senato Vito Crimi conferma la linea del Movimento 5 Stelle: nessuna fiducia ad alcun governo. “Non daremo la fiducia a un governo di partiti. Siamo pronti - spiega dal plenum dei neoeletti con Grillo e Casaleggio, nel corso della diretta web - a fare il nostro dovere in Parlamento, l'ordine centrale della democrazia italiana”. Primo punto in programma: “Dobbiamo togliere la sudditanza del Parlamento nei confronti del governo”.

Alla Camera la capogruppo sarà invece Roberta Lombardi. 39 anni, romana, impiegata e madre di un bimbo di 10 mesi. Laureata in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma, un corso post laurea in Sviluppo Manageriale, la Lombardi si dichiara una “smanettona del computer” e dice di parlare correntemente l’inglese. Lavora da quando aveva 19 anni, e attualmente è impiegata in un’azienda romana che fa arredamento d’interni “per clienti Top Spender”. Anche per lei un incarico trimestrale.

Grande ressa di giornalisti e fotografi davanti all'albergo, ma Grillo non ha rilasciato dichiarazioni uscendo da una porta laterale. Clima molto teso: nella ressa, un dipendente dell'albergo - strattonato - ad un certo punto ha preso da terra un sanpietrino e ha tentato di lanciarlo, prontamente bloccato dalla Polizia municipale. Nel caos l'urlo di un operatore che si è trovato con un dito incastrato nella portiera dell'auto di Grillo.

Articolo pubblicato il 05 marzo 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐