Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ance, Pa tra ritardi ed inerzia decisionale
di Michele Giuliano e Giuseppe Bellia

Intervista al presidente dei costruttori isolani Salvatore Arcovito. “Prezzario della sicurezza sia priorità assoluta”

Tags: Savatore Arcovito, Ance



PALERMO - Fa sentire la propria voce, quale rappresentante dei costruttori  edili siciliani. Savatore Arcovito, presidente Ance, in un’intervista  al Qds fa il punto sui problemi che attanagliano l’organizzazione che presiede.

Quali sono le maggiori difficoltà che i soci Ance riscontrano nell'interfacciarsi con la Pubblica amministrazione regionale?
“Difficoltà enormi e diffuse. Innanzitutto rarefazione dei finanziamenti per lavori pubblici. Ritardi burocratici e inerzia decisionale. Allungamento dei tempi per i pagamenti dovuti per lavori realizzati”.

Quali proposte inoltrerete o avete già inviato all'assessore ai Lavori Pubblici Beninati, affinché s’agevoli il lavoro dei costruttori?
“Le proposte dell’Ance che saranno ufficialmente presentate al nuovo assessore ricalcheranno certamente quelle già sottoposte a Gentile. In estrema sintesi, riguardano una rivisitazione ragionata dell’attuale legislazione regionale eliminando evidenti storture e discrasie. Altro problema importante è la richiesta di urgente approvazione del Prezzario della sicurezza”.

Gli appalti pubblici, a causa dei ritardi nei pagamenti, rappresentano un ostacolo allo sviluppo delle imprese. Come bisogna superare questi limiti di sistema che mettono a rischio l'iniziativa economica dei costruttori?
“Occorre garantire i tempi dei pagamenti contrattuali che spessissimo la Pa. non rispetta, mettendo in grave crisi la gestione economica delle imprese e creare un protocollo di comportamento vincolante con gli Istituti bancari che devono nel dovuto conto la grave situazione di crisi finanziaria generale aiutando le imprese in difficoltà invece di affossarle”.

Articolo pubblicato il 20 agosto 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Gli Enti locali paralizzano gli appalti -
    Appalti. Cantieri bloccati. La burocrazia d’ostacolo.
    Il “nodo” infrastrutturale. L’Isola potrebbe garantire occupazione e sviluppo attraverso i cantieri, invece burocrazia e cavilli tecnici “impantanano” i progetti subito cantierabili.
    Voce ai costruttori. L’Ance Sicilia chiede per bocca del suo presidente Arcovito misure d’urgenza, come l’approvazione del Prezzario della sicurezza e il riordino della materia in sede legislativa.
    (20 agosto 2009)
  • Cantieri in cifre. Tra le Province bene Messina, male Enna - (20 agosto 2009)
  • “Un cantiere dÂ’Isola” 2 mld, 40 mila occupati -
    Il Piano Anas per la Sicilia. Lombardo e Beninati ne danno l’annuncio. Non solo autostrade. Spazio a circonvallazioni e tangenziali
    (20 agosto 2009)
  • Ance, Pa tra ritardi ed inerzia decisionale -
    Intervista al presidente dei costruttori isolani Salvatore Arcovito. “Prezzario della sicurezza sia priorità assoluta”
    (20 agosto 2009)


comments powered by Disqus
Savatore Arcovito, presidente Ance
Savatore Arcovito, presidente Ance