Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Acerra. Dopo 11 anni termovalorizzatore da 600 mila t.
di Giuseppe Bellia

Tags: Termovalorizzatori, Acerra



ACERRA (NA) - “Lo Stato c’è. Oggi possiamo inaugurare il termovalorizzatore di Acerra perché lo Stato è ritornato a fare lo Stato”. Così commentava il premier, Silvio Berlusconi, poche giorni fa, all’inaugurazione del discusso termovalorizzatore campano. Secondo una stima l’impianto smaltirà 600 mila tonnellate l’anno di rifiuti urbani e darà, con la termovalorizzazione, energia a 200 mila famiglie. Raggiante per il risultato conseguito il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo. “I termovalorizzatori sono impianti sicuri – prosegue -, non inquinanti. Quello di Acerra in particolare è stato realizzato con le tecnologie più moderne ed è fra quelli che hanno le minori emissioni”.
Il termovalorizzatore ha avuto una lunga gestazione. Per avviare i lavori, ci sono voluti sei anni, dal 1998 al 2004. L’impianto è stato sottoposto a sequestro cautelare da parte della magistratura inquirente campana. Sequestro legato al processo che vede fra i rinviati a giudizio Antonio Bassolino, presidente della Regione Campania.

Articolo pubblicato il 04 aprile 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Ato rifiuti, riordino e ripianamento - Rifiuti. La difficile gestione di raccolta e smaltimento.
    Gli annunci. Da mesi è un continuo coro. Il Governo regionale: “Faremo la riforma delle Ato”. L’Arra: “Pubblicheremo i bandi per i termovalorizzatori”. Risultato: non succede nulla.
    La situazione. In poco più di un anno i debiti degli Ambiti territoriali sono raddoppiati, oscillando fra gli 800 e i 900 milioni di euro. I servizi sono erogati a singhiozzo, con tutte le conseguenze. (04 aprile 2009)
  • Acerra. Dopo 11 anni termovalorizzatore da 600 mila t. - (04 aprile 2009)
  • Ambiti territoriali a terra. Le tre misure del Governo - Gli interventi decisi il 1° aprile, molto però dipenderà dalla Finanziaria. Fondo di rotazione fino a giugno per superare la crisi (04 aprile 2009)
  • Nel catanese stipendi e raccolta a singhiozzo - Nell’Ato Simeto3 la situazione economica sfocia in continua emergenza. A Castel di Judica gente esasperata brucia i rifiuti (04 aprile 2009)


comments powered by Disqus