Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

La Sicilia ignora la bio-edilizia
di Rosario Battiato

Detrazioni fiscali del 55% per il risparmio energetico: in Italia giro d’affari di 3 miliardi, in Sicilia di 55 milioni. Occasione persa, nonostante incentivi e possibilità di aumentare il valore delle case

Tags: Bioedilizia, Edilizia



PALERMO – Nel 2011 sono stati registrati 3 miliardi di investimenti nella riqualificazione energetica grazie alle detrazioni fiscali del 55%. Un risultato che conferma quanto sia ridondante continuare a insistere sulla grande occasione della green economy, quasi fosse un evento futuribile dai contorni vaghi e incerti, mentre, in realtà, è un comparto vivo e in grande slancio.
In Lombardia, ad esempio, la riqualificazione energetica è il presente. Le detrazioni fiscali hanno permesso di fatturare oltre 800 milioni di euro agevolando il comparto energetico e facendo risparmiare milioni di emissioni di CO2.
Per la Sicilia, invece, quello che altrove è presente, o quasi passato, risulta ancora un futuro da esplorare. L'Isola ha partecipato per poco più dell'1% alla grande abbuffata di riqualificazione energetica del Paese. (continua)

Articolo pubblicato il 10 aprile 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐