Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

L’Ars non è una “casa di vetro”
di Lucia Russo e Massimo Mobilia

Al Senato come all’Assemblea opachi gli stipendi dei privilegiati, mentre sul sito del Consiglio Lombardia ci sono dal 2010. Ardizzone (Ars): “Troppa burocrazia”. Grasso (Senato): “Presto la trasparenza”

Tags: Ars, Trasparenza



PALERMO - Dal 6 marzo scorso abbiamo fatto richiesta all’Assemblea regionale siciliana di ottenere copia del regolamento speciale interno che disciplina il trattamento economico dei dipendenti in servizio e in quiescenza dell’amministrazione parlamentare. Ancora non abbiamo ottenuto copia. “Troppa burocrazia” ci ha risposto il presidente Ardizzone. Nel frattempo abbiamo visionato il sito internet del Senato, anch’esso tiene allo scuro gli stipendi dei dirigenti nonchè le norme contrattuali. Il presidente del Senato, il siciliano Pietro Grasso, che ha reso pubblico sul suo sito internet personale il suo stipendio, subito dimezzato appena insediato, ci ha assicurato: “Ho già dato disposizioni per la trasparenza e la Sicilia non potrà che adeguarsi”.
Il Consiglio della Lombardia, invece, ha la sezione “Trasparenza” sul sito già dal 2010. (continua)

Articolo pubblicato il 12 aprile 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus