Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Aligrup: la Cig c’è, la Coop anche
di Antonio Leo

La prossima settimana il Tribunale potrebbe dare il via libera alla cessione di 6 punti alle Cooperative. La Cassa integrazione verrà richiesta per 12 mesi a partire dal 18 marzo 2013

Tags: Aligrup, Catania



CATANIA – Continua a muoversi lungo due binari il destino dei circa 1256 lavoratori Aligrup. Da una parte sul tavolo c’è la questione scottante della Cassa integrazione, dall’altra quella ancora più greve delle trattative. Due le riunioni che si sono tenute nei giorni scorsi. Partiamo dalla celeberrima Cassa. I sindacati, l’azienda in liquidazione e la Confcommercio si sono incontrati ieri l’altro presso l’Ufficio provinciale del lavoro etneo per redigere i verbali secondo le indicazioni stringenti dettate dal ministero del Lavoro.
 
Il nuovo testo dovrebbe consentire di sbloccare finalmente la Cig: la richiesta verrà esplicitata in un nuovo verbale che verrà redatto la settimana prossima. A tal proposito Paolo Magrì di Cisal fa sapere che verrà richiesta “la Cassa integrazione per 12 mesi a partire dal 18 marzo 2013, data in cui in cui Aligrup è stata ammessa al Concordato Preventivo. In questo modo i lavoratori che non rientreranno nelle cessioni dei rami d’azienda potranno essere coperti dalla Cassa Integrazione fino a Marzo 2014”.

“Per quest'ultima istanza però – tiene a precisare Magrì - attendiamo la valutazione di un commissario nominato dal Tribunale fallimentare di Catania a cui Aligrup ha già fatto richiesta e ci auspichiamo di il via libera velocemente”. Come dicevamo all’inizio, l’altro versante della vicenda, il più importante, è quello delle trattative. Nel corso di un incontro tenutosi nei giorni scorsi, il commissario giudiziale, Enzo Di Cataldo, ha illustrato alle parti sociali le proposte d’acquisto presentate al Tribunale.
 
Le trattative sono diverse, ma la notizia che diamo cautamente è una: continuano le operazioni con la Coop e addirittura il Tribunale già la prossima settimana potrebbe dare il via libera per l’acquisizione di sei punti vendita (Le Zagare, Bronte, Modica, Palermo, Zafferana, San Giovanni la Punta via Fisichielli). Ma meglio non dire gatto, se non ce l’ha nel sacco.

Articolo pubblicato il 13 aprile 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus