Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Agrigento - Villaseta e Monserrato dimenticati
di Luca Mangogna

Appello all’amministrazione comunale per interventi contreti: forse qualcosa inizia a muoversi. Due quartieri periferici che da anni combattono contro l’incuria e il degrado

Tags: Villaseta, Monserrato, Agrigento



AGRIGENTO – Non si arresta il degrado nella periferia agrigentina. Fra i quartieri più colpiti dall’incuria e dall’abbandono spiccano senz’altro le borgate di Villaseta e Monserrato, al confine con Porto Empedocle e proprio nelle vicinanze del moderno centro commerciale Città dei Templi.

Strade non asfaltate o piene di buche sono il biglietto da visita più eclatante di queste aree, che da anni attendono dal Comune un adeguato piano di recupero. Proprio nel cuore di Villaseta c’è la vecchia area commerciale, la quale, nonostante la crisi e l’arrivo della grande distribuzione, riesce ancora a sopravvivere, ma il crollo del soffitto del porticato, avvenuto lo scorso inverno è lo specchio di un costante abbandono da parte delle autorità competenti. Simbolo dell’abbandono in cui versa la zona, che nei piani originari doveva essere il quartiere dello sport di Agrigento, è il campo di rugby, mai ultimato definitivamente che adesso si ritrova pieno di erbacce e con le tribune ormai cadenti.

Diverse frane di varia entità, sempre lo scorso inverno, hanno colpito invece la zona sita nei pressi della Chiesa di San Lorenzo nel quartiere di Monserrato, rendendola irraggiungibile per alcuni fedeli, dato lo stato dissestato della strada. Persino nei pressi dell’assessorato alle Attività produttive e nel Comando dei vigili urbani, le strade sono piene di buche pericolosissime per gli stessi operatori comunali.

“Villaseta e Monserrato – ha osservato il consigliere comunale del Pd Marco Vullo – sembrano essere figli di un’altra citta. Occorre che il sindaco e l’amministrazione si mettano in moto per garantire il recupero di questi due quartieri, che allo stato attuale vertono in uno stato di totale abbandono”.

“I residenti – ha proseguito - aspettano che si faccia qualcosa e bisogna dare loro delle risposte esaustive, senza ricordarsi di questi due quartieri solo durante le campagne elettorali, vista la totale assenza di pulizia e riqualificazione”.
“Tutti i quartieri – ha concluso - hanno bisogno di interventi, ma che non si trascurino più Villaseta e Monserrato, come avviene da troppi anni”.

Una soluzione per il recupero di queste zone, potrebbe venire dallo sblocco dei contratti di quartiere, e dal Comune, forse qualcosa inizia, lentamente, a muoversi.


Strada transennata. Situazione di pericolo in via Isola d’Elba

AGRIGENTO - “Continua l’assenza dell’amministrazione comunale nel territorio di Monserrato e Villaseta, frazioni ormai lasciate all’abbandono totale, dove buche e avvallamenti della sede stradale sono talmente tanti da non poterli più schivare”. Questa la denuncia del segretario agrigentino della Camera del lavoro della Cgil, Carmelo Volpe, sulle condizioni dei due quartieri.
“La mancanza di diversi tombini – ha aggiunto - costituisce grave pericolo per l’incolumità dei bambini, delle persone e delle macchine. Gravissimo, inoltre, il transennamento della via Isola d’Elba, a seguito della caduta massi, senza che vi siano apposti i segnali di preavviso, luminosi o segnalazioni di percorso alternativo”.
Volpe ha concluso il suo intervento augurandosi “che non succeda l’irreparabile per porre definitivo rimedio alla ricorrente caduta massi del costone interessato”.

Articolo pubblicato il 24 aprile 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐