Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Spesa farmaci, 400 mln da tagliare
di Gianluca Di Maita

Dall’assessore Borsellino timido taglio di 53,3 mln nel 2013, ma con sanzioni per i manager delle Asp che faranno i sordi. La Sicilia sborsa 1,8 mld €, 21,6% della spesa sanitaria contro 16,8% media Italia

Tags: Farmaci, Sanità



Con il decreto del 22 marzo 2013 (Gurs n. 19/2013) l’assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, applicando la L.135/2012, che ha fissato il parametro dell’11,35 % della spesa farmaceutica territoriale sulla spesa sanitaria complessiva, ha assegnato ai manager delle Asp dei precisi obiettivi di spesa massima nella farmaceutica territoriale, per le categorie di farmaci più soggetti a spreco. I manager devono guidare i medici prescrittori a un risparmio di 266,6 milioni di euro in tre anni. Rispetto ai consumi registrati nel 2012 in ciascuna Asp della Sicilia, si tratta di tagliare 53,3 mln nel 2013, 80 mln nel 2014 e 133,3 mln nel 2015. Sommando la farmaceutica territoriale a quella ospedaliera, la spesa farmaci totale nel 2012 in Sicilia è stata di 1,8 mld, 400 mln in più rispetto alla media Italia, per cui l’assessore ha fatto bene a intervenire. Anzi si dovrà tagliare ancora per raggiungere il parametro dell’11,35% per la territoriale, visto che noi siamo al 14,6%. (continua)

Articolo pubblicato il 25 aprile 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus