Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

L’Ars già non riflette più il risultato elettorale
di Raffaella Pessina

Nuova seduta oggi e la prossima settimana martedì, mercoledì e giovedì. Continua la prassi della trasmigrazione da un partito all’altro

Tags: Ars, Michela Stancheris, Giovanni Ardizzone



PALERMO - Oggi alle 16 l’Ars si riunisce per la discussione della mozione 109 sull’istituzione di una commissione speciale per l’esame dei disegni di legge relativi alla materia statutaria, ai rapporti tra l’Assemblea e i governo regionale e per l’applicazione del decreto Monti. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo che si e riunita prima della breve seduta pomeridiana dell’Assembea, conclusasi intorno alle 17 e dedicata alle interrogazioni della rubrica Turismo. Presente l’assessore al ramo Michela Stancheris.

Le altre sedute d’Aula si terranno: martedì 21 maggio per l’elezione dei rappresentanti della Regione all’interno del Comitato paritetico per le servitu’ militari, mercoledì 22 e giovedì 23 maggio per lo svolgimento di attività ispettiva e per le comunicazioni del governo sulle procedure di nomina dei manager delle Asp siciliane.

L’Assemblea regionale siciliana ieri ha osservato un minuto di silenzio in omaggio allo storico Francesco Renda, morto domenica scorsa. Il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone lo ha ricordato come “studioso di valore e protagonista della storia civile e politica del suo tempo”.

Subito dopo Ardizzone ha annunciato in Aula che il vicepresidente dell’Ars Antonio Venturino ha formalizzato la sua adesione al gruppo misto, dopo la fuoriuscita dal gruppo del Movimento 5 stelle. E, come era prevedibile, si sono manifestate le proteste perché il Movimento 5 Stelle si è venuto a trovare di fatto fuori dal Consiglio di Presidenza dell’Ars.

Dopo la Conferenza dei capigruppo di ieri, Vincenzo Figuccia vice capogruppo Pds-Mpa, ha dichiarato: “Analogamente a quanto accaduto nelle commissioni parlamentari per lo stesso fenomeno della trasmigrazione politica postelettorale, l’attuale composizione dell’organo collegiale di Palazzo dei Normanni non riflette il senso delle urne. Trovo grave - aggiunge Figuccia - che il Movimento 5 Stelle, che rappresenta un sesto dell’elettorato, non vi sia rappresentato. Si ripristinino gli equilibri istituzionali, e si rivedano gli assetti del Consiglio di Presidenza e delle commissioni parlamentari”.

Nel corso della seduta d’Aula il presidente ha anche stabilito che entro la prossima settimana in Aula si definirà la composizione della Commissione Antimafia per poi procedere, subito dopo al suo insediamento. La richiesta era stata fatta dal deputato del Pdl Salvino Caputo che aveva sollecitato la costituzione della commissione parlamentare. Nel corso della conferenza dei capigruppo invece era stata stabilita l’istituzione di una commissione speciale per l’esame dei disegni di legge in materia statutaria, in particolare per l’applicazione in Sicilia della spending review prevista dall’applicazione del decreto Monti.
La commissione si occuperà di esaminare i disegni di legge relativi ai rapporti tra governo regionale e Parlamento siciliano e farli votare dall’Aula prima della fine della sessione estiva.

Articolo pubblicato il 15 maggio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Giovanni Ardizzone, presidente dellArs
Giovanni Ardizzone, presidente dellArs