Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Valle dei Templi, Neapolis, Villa del Casale pochi servizi a disposizione per il turista
di Giuseppe Bellia

Nei tre musei principali dell’Isola, attivi solo metà degli undici servizi di base per il turista. La prevendita on line dei biglietti è presente solo nel sito culturale siracusano



PALERMO – Servizi al pubblico più “croce” che “delizia” delle realtà museali siciliane, fatti i dovuti distinguo.
Predendo sempre in rassegna il dossier Touring Club 2009, i tre più importanti siti culturali (Valle dei Templi, Neapolis e Villa Imperiale del Casale) presentano un pacchetto servizi incompleto seppur costituito da alcuni punti di forza.
Ecco la “geografia” dei servizi per il pubblico. Degli undici che propone il dossier del Centro Studi del Touring Club, la Valle dei Templi ne propone cinque, la Neapolis quattro, Villa Imperiale del Casale solo due.

In sostanza, nessuna delle tre supera la maggioranza dei servizi di base previsti (11).
E così che il sito agrigentino offre la possibilità della prenotazione telefonica, consente le audioguide, nonché un ristoro presso una Caffetteria, ma sono del tutto assenti alcuni servizi di base di primissimo livello, uno fra tutti, la visita guidata.

Pertanto, chiunque non fosse a conoscenza della storia del sito archeologico, non avrà assistenza, dovrà provvedere da sé. Si sconosce la figura del “bambino visitatore”, giacché sono assenti i percorsi per i bambini, la Nursery e il Baby parking.
Chi vorrà prenotare on line il proprio biglietto, spiacente, dovrà desistere: non è prevista la prenotazione via web.
 Dal sito agrigentino a quello siracusano. Anche la Neapolis, presenta dei punti di forza e di debolezza, nel proprio piano dei servizi. Bene i servizi di prenotazioni: da quello telefonico sino al più moderno on line. Presente anche la visita guidata, senz’altro un servizio necessario.

Si presta meno attenzione ai servizi accessori (guardaroba, audioguide), è assente la Caffetteria e molto più, mancano i servizi a dimensione di bambino (percorsi per bambini, Nursery, Baby parking).
La Villa del Casale è il museo che presenta dei tre siti, meno servizi: presenti sola la prenotazione telefonica e l’audioguida.
Il Sito di Piazza Armerina è quello che si presenta più deficitario di servizi, poiché ne presenta solo due sugli undici proposti dal dossier Musei 2009 dal Touring Club.

Dunque, un dato complessivo per i musei siciliani più importanti emerge: è pressoché assente una strategia ricettiva sulla base di un piano di marketing dei servizi e nonostante il bambino non sia abituale visitatore di siti archeologici, lascia a dir poco sbalorditi come venga del tutto ignorato la dimensione del “bambino turista” da tutti e tre i musei presi in rassegna.

Articolo pubblicato il 01 settembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Musei siciliani “disertati” dai turisti -
    Il dossier Touring Club 2009 rivela la crisi del turismo culturale isolano, nella top 30  italiana presenti solo tre siti. Nella graduatoria nazionale presenti solo la Valle dei Templi (8°) Neapolis (9°) e Villa Imperiale (27°)
    (01 settembre 2009)
  • Curiosità museali. Neapolis (17°) in Italia, per densità di turisti - (01 settembre 2009)
  • Valle dei Templi, Neapolis, Villa del Casale pochi servizi a disposizione per il turista -
    Nei tre musei principali dell’Isola, attivi solo metà degli undici servizi di base per il turista. La prevendita on line dei biglietti è presente solo nel sito culturale siracusano
    (01 settembre 2009)


comments powered by Disqus