Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Intramoenia in conflitto d’interessi
di Liliana Rosano

In Toscana i medici la esercitano solo dentro gli ospedali con un saldo nel 2011 di 32,8 mln € contro 1,6 mln € in Sicilia. Su 4898 medici autorizzati più di 2 mila visitano esclusivamente in studi privati

Tags: Sanità, Intramoenia



Il ricorso a strutture private per esercitare le prestazioni mediche in intramoenia da transitorio è diventato una prassi diffusa. Il “Quotidiano di Sicilia” lo scriveva già cinque anni fa (edizione del 18 aprile 2008 pagina 10), ma la situazione è rimasta la stessa, anzi, guardando ai numeri, è peggiorata perchè, se nel 2007 la differenza tra ricavi e costi dava un saldo di 5,3 milioni di euro, nel 2011, invece, il saldo è sceso a 1,6 milioni perchè, mentre i costi sono rimasti gli stessi, i ricavi sono diminuiti di 4 milioni di euro.
La Toscana, invece, è l’unica regione dove tutti i medici autorizzati allo svolgimento della libera professione tra le mura dell’ospedale, la svolgono veramente solo dentro le strutture dello stesso ospedale, per cui dalla differenza tra ricavi e costi ha un saldo di 32,8 milioni pari a venti volte quello della Sicilia. (continua)

Articolo pubblicato il 07 giugno 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus