Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Utilizzare al meglio lavatrice e lavastoviglie per risparmiare
di Redazione

Usare quantità di detersivo commisurate alla durezza dell’acqua

Tags: Lavatrice, Lavastoviglie, Risparmio, Energia



Risparmiare usando la lavatrice? Si può fare tenendo presente alcuni semplici e piccoli accorgimenti.
Innanzi tutto quando acquistiamo questo elettrodomestico scegliamo modelli ad alta efficienza energetica: costano un po’ di più, ma ci ripagano grazie ad una maggiore durata ed ai minori consumi.
Ma veniamo alle regole per fare bene il bucato: un apparecchio ad alta efficienza energetica, basse temperature di lavaggio e la giusta quantità di detersivo aiutano non solo a risparmiare ma anche a salvaguardare il nostro clima, in quanto si risparmia fino al 50 per cento di anidride carbonica.

Ecco le principali regole di lavaggio:
- separare i capi bianchi da quelli colorati;
- seguire le istruzioni di lavaggio riportate sull’etichetta dei capi da lavare;
- utilizzare la lavatrice sempre a pieno carico;
- impiegare meno detersivo possibile, scegliendo quello idoneo al tipo di tessuto da lavare (normale, per capi colorati, per capi delicati);
- preferire i detersivi concentrati ed in confezioni ricaricabili; in ogni caso moderarne sempre il dosaggio;
- utilizzare lavaggi a bassa temperatura (30°C). I detersivi in commercio consentono ottimi risultati anche a basse temperature;
- usare una quantità di detersivo commisurata alla durezza dell’acqua;
- pulire frequentemente il filtro per non diminuire l’efficacia di lavaggio;
- tenere sempre pulito il cassetto del detersivo;
- effettuare i cicli di lavaggio nelle ore serali o notturne se il vs. contratto di fornitura dell’energia vi consente di risparmiare in queste fasce orarie.

Infine, ecco alcuni consigli per l’acquisto della lavastoviglie:
- in caso di acquisto e/o sostituzione è sempre conveniente privilegiare modelli a bassi consumi;
- molti nuovi modelli regolano automaticamente la quantità di acqua (e di elettricità per scaldarla) in base al carico di biancheria: sono i modelli da privilegiare;
- evitare, se possibile, apparecchi che asciugano il bucato: consumano circa il doppio di una comune lavabiancheria.

Articolo pubblicato il 08 giugno 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus