Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Enti locali: senza cantieri, molti incidenti
di Stefania Zaccaria

Il costo degli inutili apparati assorbe le risorse fondamentali per creare occupazione e garantire sicurezza. Inesistenti investimenti dei Comuni lasciano le strade in condizioni vergognose

Tags: Enti Locali, Edilizia, Sicurezza



PALERMO - Puo essere trovata una correlazione tra l’immobilismo degli Enti locali e i numerosi incidenti, molti dei quali mortali, che si verificano ogni anno sulle strade della Sicilia (13 mila nel 2011, secondo i dati Istat)?
La risposta è sì, poiché le pessime condizioni delle arterie isolane di certo non aiutano gli automobilisti che vivono o transitano nell’Isola.
Il quadro è abbastanza desolante ma allo stesso tempo ben conosciuto ai viaggiatori siciliani: asfalto colabrodo, segnaletica orizzontale quasi del tutto cancellata o in alcuni tratti del tutto inesistente, segnaletica verticale malridotta se non addirittura indecifrabile.
E così, pensando soltanto a mantenere gli elefantiaci apparati burocratici e senza investimenti per rimettere in sesto le strade, non soltanto non si crea occupazione, ma si mette a rischio anche la sicurezza dei cittadini. (continua)

Articolo pubblicato il 18 giugno 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐