Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Bilancio Regione siciliana, buco da 9 miliardi
di Giovanna Naccari

5,4 mld di debiti, 3,6 mld di crediti tributari inesigibili, 1,8 mld per il personale, 118 mln il costo del servizio del 118. Corte dei Conti a Governo e Ars: affrontare i tagli entro la fine dell’anno

Tags: Regione Siciliana, Bilancio



Il Quotidiano di Sicilia lo scrive dall’agosto del 2011: “Tagliare 3,6 miliardi, perchè la casa brucia e non bisogna più perdere tempo”. Oggi i nodi vengono al pettine: la Corte dei Conti ha rivelato ieri, nella Relazione al rendiconto 2012 della Regione, che ci sono 3,6 miliardi di crediti tributari divenuti inesigibili nonchè 5,4 miliardi di debiti, ovvero ognuno di noi siciliani, inclusi i neonati, ha contratto un debito di 1.077 euro.
In tutto questo ci sono delle spese correnti assolutamente rigide come quella per il personale regionale, inclusi forestali, dipendenti delle partecipate e stabilizzati degli enti locali per un totale che arriva a 1,8 miliardi.
A sorpresa c’è pure il Servizio di pronto soccorso 118: la spesa, anziché diminuire, è aumentata da 110,5 mln nel 2011 a 117,4 milioni nel 2012. Ma non lo avevano razionalizzato? (continua)

Articolo pubblicato il 29 giugno 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐