Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Numero chiuso: modalità e date dei test d’ingresso
di Desirée Miranda

Le Università di Palermo, Catania e Messina in fermento per le prove. Un punto per risposta esatta, -0,25 per quelle sbagliate

Tags: Università, Test



CATANIA - Sono gli ultimi giorni degli esami di maturità e già è tutto pronto per lo svolgimento dei test d’ingresso ai corsi a numero chiuso all’università. Gli atenei di Catania e di Palermo, infatti, hanno istituito già da qualche anno il numero chiuso per i propri corsi, e i relativi test per accedervi, mentre a Messina si parla per lo più di test indicativi della preparazione degli studenti, più che di test selettivi. Cosa a parte, naturalmente, sono le selezioni programmate a livello nazionale per i corsi in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Ingegneria edile/Architettura e Architettura.

Dopo il provvedimento del ministero che li ha rinviati, le Università hanno dovuto rimodulare il calendario delle prove di accesso ai corsi di laurea a numero chiuso. Verrà assegnato un punto per ogni risposta esatta, meno 0,25 per quella errata e zero in caso si risposta non data. Anche per il voto del diploma verranno assegnati dei punteggi ad hoc: dieci per il 100 e lode, nove per centisti e diplomati con 99 e via via fino a un solo punto per quanti hanno ottenuto 80.

A Palermo si inizia il 2 con la prova di italiano per stranieri e si finisce il 20 settembre. Dal 3 al 10 settembre, anziché a luglio come annunciato precedentemente, si svolgeranno le prove di carattere nazionale per proseguire con quelle legate all’ateneo palermitano. 50 euro è la cifra da pagare per ogni test che si vuole sostenere e verificare la stato sul portale d’ateneo. Il pagamento per il test che le aspiranti matricole a Catania, invece, come per l’anno scorso, è pari a 40 euro per ciascuna delle prove alle quali intendono partecipare. Non sono previste limitazioni al numero di test ai quali iscriversi, ma al momento della compilazione della richiesta dovrà essere indicata la priorità della scelta. La valutazione del test è uguale a quella dell’ateneo palermitano e dal primo agosto si penserà alle graduatorie.

Entro il 16 settembre, saranno pubblicati i dati generali della prova, ovvero numero dei partecipanti, punteggio medio, punteggio più alto, punteggio più basso ed entro il 18 settembre potranno essere cambiate le priorità indicate. Le liste, con gli ammessi per scorrimento in base alla preferenza effettuata, saranno online entro le 12.30 del 4 ottobre, mentre gli elenchi definitivi saranno online dal 25 ottobre. Gli ammessi al primo tentativo potranno effettuare iscrizione e pagamento della prima rata della tassa entro le ore 24 del 30 settembre. Gli ammessi per scorrimento potranno iscriversi il 10 ottobre. Eccezioni e cambiamenti sono sempre in agguato. Questi sono i giorni più importanti per verificare pubblicazioni e eventuali modifiche ed evitare di arrivare impreparati, almeno per la prenotazione al test.

Articolo pubblicato il 10 luglio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus