Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

La mappa. Dove sono dislocati i 22 Servizi turistici regionali
di Vanessa Paradiso



Più funzionale pare il servizio di accoglienza turistica al porto di Ct denominato “welcome croceristi” - così assicura il Presidente dell’Autorità portuale di Catania, Santo Castiglione - il quale è il primo entusiasta per il servizio reso e per le manifestazioni di stima che vengono dai croceristi.
Servizi turistici regionali sono stati realizzati ad Acireale che gestisce tutta la zona pedemontana da Giarre e la costa jonica, poi Linguaglossa, Zafferana Etnea. Sempre nella provincia di Catania a Caltagirone e Nicolosi Etnea. Nella provincia di Messina si trova un ufficio per Messina-Scaletta Zanclea. Un altro per le Isole Eolie e poi a Milazzo, Patti, Tindari, Taormina-Capo d’Orlando, Giardini Naxos. Altri servizi turistici regionali a Enna, Erice, Gela, Sciacca, Siracusa, Caltanissetta e Trapani. L’unica a non avere servizi turistici territoriali è Ragusa, anche se una buona accoglienza viene offerta dagli uffici dislocati al Castello di Donnafugata e a Ragusa Ibla.

Articolo pubblicato il 03 settembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Il turismo affossato dal personale -
    Turismo. Un’accoglienza da serie C mette in fuga i visitatori.
    Risorse mal sfruttate. La Sicilia, secondo l’indagine Unioncamere-Isnart in collaborazione con l’osservatorio nazionale del turismo, è la meta preferita dagli italiani per l’estate, ma le sorprese sono dietro l’angolo.
    Turisti penalizzati. Ammonta a circa 20 mila € il budget a disposizione di ogni singolo Servizio turistico regionale. Con tale scarsità di fondi anche realizzare una brochure risulta un’impresa.
    (03 settembre 2009)
  • La mappa. Dove sono dislocati i 22 Servizi turistici regionali - (03 settembre 2009)
  • Da Agrigento a Catania turisti poco “coccolati” -
    Lo sviluppo del territorio paga pegno per una classe dirigente “distratta”. Nella città dei templi si pensa a realizzare pacchetti low cost
    (03 settembre 2009)
  • Strano: “Parola dÂ’ordine programmazione” -
    Intervista all’assessore regionale al Turismo sulla situazione del comparto. Un ddl per armonizzare la previsione dei distretti turistici
    (03 settembre 2009)


comments powered by Disqus