Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Agricoltura ed innovazione. Incentivi alle imprese
di Redazione

Al via bando Enama in accordo con il ministero Politiche agricole. Scadenza per la presentazione delle domande: 16 settembre

Tags: Agricoltura, Economia



ROMA – Novità in arrivo per le imprese italiane del settore agromeccanico: società di persone e società di capitali, che abbiano almeno due persone assunte a tempo indeterminato, hanno tempo fino al 16 settembre 2013 per presentare le domande a valere sul programma di sperimentazione di mezzi meccanici innovativi che l’Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola (Enama), in accordo con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, avvierà nei prossimi mesi.

L’obiettivo del bando è incentivare le aziende a progettare e realizzare soluzioni tecnicocostruttive, anche nel comparto della componentistica, mai immesse sul mercato. Innovazioni – precisa l’Enama - studiate per dare una risposta concreta a bisogni e problemi incontrati dagli operatori della filiera agricola nella loro attività quotidiana. I settori interessati sono quelli relativi alla progettazione di macchine e attrezzature per la gestione delle risorse idriche; per la meccanizzazione delle zone disagiate; per il miglioramento dei livelli di sicurezza degli operatori, dell’ambiente e delle produzioni agricole; per il miglioramento del benessere animale; per lo sviluppo di sistemi elettronici per i mezzi e per le applicazioni agricole; nonché allo sviluppo di macchine e impianti per la produzione e per l’uso di combustibili alternativi per le macchine stesse, e per la produzione di energia.

Ma il bando è anche finalizzato ad attivare sinergie tra le aziende agro-meccaniche e il mondo delle ricerca. Per questo – aggiunge l’Enama – si prevede che le imprese interessate a partecipare al progetto collaborino con almeno una istituzione pubblica della ricerca. I Progetti devono essere inviati tramite raccomandata A/R presso la sede dell’Enama, in via Venafro 5, 00159 Roma. Il bando può essere scaricato sul sito internet di Enama (www.enama.it) all’indirizzo web http://urlin.it/41dd1; per informazioni è possibile inviare una mail a info@enama.it.

Articolo pubblicato il 30 luglio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐