Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Informazioni sul personale del Ssr
di Andrea Carlino

Rivisto il disciplinare tecnico di cui alla Gurs n. 11/2012 con decreto pubblicato sulla Gurs n. 38/2013. Le aziende sanitarie devono trasmetterle alla Regione per tutti i tipi di rapporti di lavoro dal subordinato alle collaborazioni

Tags: Sanità, Personale Ssr



 PALERMO - Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana (n.38/2013), il decreto, a firma del dirigente generale del dipartimento regionale per la Pianificazione strategica, Salvatore Sammartano, sulla modifica ed integrazione del disciplinare tecnico riguardante il flusso informativo relativo al personale dipendente del Sistema sanitario regionale. Le modifiche del decreto del 29 febbraio 2012 sono entrate in vigore dal 30 giugno 2013 e dovranno essere recepite nella trasmissione del flusso informativo relativo al terzo trimestre del 2013. 
 
Il decreto del 29 febbraio 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 11 del 16 marzo 2012, istituiva il flusso informativo verso la Regione siciliana relativo al personale delle aziende del Ssr, sia esso dipendente, a tempo indeterminato o determinato, compreso quello universitario, che quello con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa o che presta servizio con altre forme di lavoro flessibile nonché i lavoratori socialmente utili. 
 
Il disciplinare tecnico riguardante il flusso per il monitoraggio del personale delle aziende del Ssr pubblicato ed approvato con il decreto – firmato da Maurizio Guizzardi, allora direttore generale del dipartimento per la Pianificazione strategica - era nato anche visto l’esito positivo della sperimentazione condotta presso alcune aziende sanitarie siciliane con riferimento, precisamente, ai primi tre trimestri dell’anno 2011 nell’ambito del progetto “Servizi di consulenza direzionale cd operativa ex articolo 79”. 
 
Il documento, pubblicato nella Gurs n.38 del 9 agosto scorso, definisce le caratteristiche tecniche del flusso per il monitoraggio del personale delle aziende del sistema sanitario regionale (S.S.R.). In particolare viene illustrata la struttura dei tracciati previsti. Gli obiettivi del documento, come si evince dal paragrafo 1.2 del capitolato tecnico, sono quelli di  fornire una descrizione chiara e consistente dei singoli campi dei tracciati; descrivere le regole per la valorizzazione dei singoli campi; precisare alcuni aspetti di rilievo per la produzione del flusso regionale del personale; adeguare la struttura dei tracciati alle nuove esigenze informative emerse; sottolineare l’importanza della coerenza tra le diverse fonti informative relative al personale e formalizzare le modalità e gli strumenti per la riconciliazione tra le risultanze delle diverse fonti informative; formalizzare le metodologie di calcolo ed alimentazione della tredicesima mensilità nel flusso regionale del personale e della tabella di monitoraggio dei fondi integrativi. 
 
Dopo il varo del decreto avvenuto nel febbraio 2012 sono state approntate diverse modifiche: sono state realizzate precisazioni relative all'ambito di rilevazioni, poi integrazioni relative all'alimentazione di alcuni campi dei tracciati. Successivamente sono state realizzate modifiche che hanno portato all'aggiunta di nuovi campi e modifiche di alcune denominazioni di campo. Sono state, poi, definite le modalità di riconciliazione e la metodologia per il monitoraggio dei fondi integrativi contrattuali. Ed infine è stata aggiornata la metodologia per il calcolo della 13esima mensilità e l'aggiornamento dei profili gestioni, delle posizioni organizzative e delle specializzazioni. 
 

 
Dati anagrafici, inquadramento contrattuale e altro trasmessi con cadenza trimestrale
 
Al paragrafo 2.1 i tracciati per il flusso informativo per il monitoraggio del personale presente nelle aziende del Sistema sanitario regionale: il primo riguarda i dati anagrafici del personale, il secondo le informazioni relative all'inquadramento contrattuale del personale, il terzo i dati relativi all’attribuzione del personale ai diversi centri di costo aziendali e centri di rilevazione di interesse regionale, il quarto alle informazioni relative alla misura delle ore lavorate/non lavorate dal personale ed il quinto alle Informazioni relative al trattamento economico del personale. 
Il flusso informativo deve essere trasmesso dalle Aziende del S.S.R, come si evince dal paragrafo 2.2, con cadenza trimestrale entro l’ultimo giorno del mese successivo al periodo di riferimento. Ad ogni trasmissione è richiesto l’invio dei dati relativi al periodo compreso tra la data di inizio anno e la data corrispondente all’ultimo giorno del periodo di riferimento.  Eventuali rettifiche potranno essere trasmesse entro il termine massimo di un mese dalla data di prima trasmissione. Per apportare rettifiche è necessario procedere al reinvio di tutti i tracciati trasmessi, che pertanto si intendono integralmente sostitutivi del precedente invio. (aca)

Articolo pubblicato il 30 agosto 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐