Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

PalaNormanni si prepara a ricordare Dalla Chiesa
di Raffaella Pessina

 Con vendita dei prodotti Libera Terra inaugurata da Ardizzone. Il 3 settembre saranno passati 31 anni dalla strage di via Carini

Tags: Carlo Alberto Dalla Chiesa, Palazzo Dei Normanni



PALERMO - Precariato siciliano ancora protagonista della scena politica. Infatti a seguito dell’incontro romano tra il ministro per la Pubblica amministrazione e la Semplificazione, Gianpiero D’Alia, e il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, sono state prese alcune decisioni. Nel corso del confronto infatti sono stati esaminati i provvedimenti sul pubblico impiego approvati in Consiglio dei Ministri, con particolare attenzione alle norme presenti nel decreto che introducono importanti novità per il superamento del fenomeno del precariato in Sicilia, come nel resto d’Italia. D’Alia e Crocetta hanno istituito quindi un tavolo tecnico al quale prenderanno parte tecnici del ministero della Funzione Pubblica e della Regione Siciliana, con l’obiettivo di approfondire gli effetti delle norme per la Regione e studiare la possibilità di intervenire, in sede di conversione del decreto, con misure specifiche che vadano nella direzione della valorizzazione dell’Autonomia siciliana. Un modo questo per trovare soluzioni alle pressioni dei rpeecari che in questi ultimi mesi hanno fatto sentire la propria voce anche con manifestazioni turbolente. 
 
Intanto a Palazzo dei Normanni il presidente dell’Assemblea regionale siciliana e della Fondazione Federico II, Giovanni Ardizzone, inaugurerà martedì 3 settembre alle 11.45 presso il Cortile Maqueda, lo spazio di Libera Terra per la vendita dei prodotti provenienti dalle terre confiscate alla criminalità organizzata che sarà allestito all’interno del bookshop della Fondazione stessa. L’evento coincide con il trentunesimo anniversario della strage di Via Carini, nella quale persero la vita il Prefetto di Palermo, generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente Domenico Russo. Alla cerimonia che vedrà la presenza del direttore generale della Fondazione Federico II, Francesco Forgione, e delle autorità civili e militari, parteciperà il professore Nando Dalla Chiesa, Presidente onorario di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”. 
Infine bisognerà attendere fino a mercoledì prossimo se non addirittura venerdì, per vedere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana il bando sull’erogazione dei contributi a enti e associazioni regionali. Il regolamento, insomma, che disciplinerà i finanziamenti per quei soggetti che facevano pare della cosiddetta “Tabella H”. Evidentemente il testo elaborato ed approvato non ha fatto in tempo a raggiungere gli uffici della Gurs in tempo per la pubblicazione. L’assessore alla Famiglia Ester Bonafede, del resto lo aveva anticipato al termine dell’ultima giunta di governo. “Proveremo a pubblicarla entro venerdì 30 agosto, ma è più probabile che il bando vada in Gurs il venerdì successivo”. Cioè il 6 settembre. 
 
A meno che il testo del bando venga pubblicato in una uscita straordinaria. Una prassi alla quale la Regione ha ricorso anche in occasione della  legge “blocca nomine”, durante le ultime settimane del governo Lombardo. Qualunque sia la data di pubblicazione comunque, da quel momento scatterà il periodo di tempo per gli enti per presentare le istanze. I soggetti che si occupano di disabilità e disagio sociale avranno 15 giorni di tempo, per tutti gli altri il tempo sarà di 30 giorni. 
 

Articolo pubblicato il 31 agosto 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus