Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Monitoraggio dei medici convenzionati
di Andrea Carlino

Flusso informativo dalle aziende del Servizio sanitario regionale all’assessorato Salute disciplinato da due decreti dell’8 luglio. La I rilevazione dovrà essere trasmessa entro il 30 settembre e farà riferimento al II trimestre 2013

Tags: Sanità, Medici Convenzionati, Ssn



PALERMO - Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana (n.38/2013) del 16 agosto, il decreto dell’8 luglio scorso, a firma del dirigente generale del dipartimento regionale per la pianificazione strategica, Salvatore Sammartano, sull'istituzione del flusso informativo relativo al personale convenzionato del S.S.R. - Medici della continuità assistenziale, medici dell’emergenza sanitaria territoriale, medici della medicina dei servizi territoriali, medici specialisti ambulatoriali interni, medici veterinari, altre professionalità sanitarie ambulatoriali (biologi, chimici, psicologi). 
 
Sul QdS di ieri, venerdi 30 agosto, ci siamo occupati della rilevazione di tutto il personale delle aziende del Servizio sanitario regionale, ma per i professionisti convenzionati il flusso viene rilevato periodicamente con una documentazione a parte,
In base a quest’altro decreto che esaminiamo oggi, sono oggetto di rilevazione, come riporta l'articolo 1, i dati relativi a queste tipologie di personale: medico della continuità assistenziale; medico dell’emergenza sanitaria territoriale; medico della medicina dei servizi territoriali; medico specialista ambulatoriale interno; medici veterinari; altre professionalità sanitarie ambulatoriali (biologi, chimici, psicologi). I medici della medicina penitenziaria che, in ottemperanza al D.P.C.M. dell’1 aprile 2008, sono transitati o transiteranno al Sistema sanitario regionale, devono essere rilevati all’interno delle tipologie di personale indicate precedentemente. 
 
I dati relativi al flusso di informazioni, si legge all'articolo 3 del decreto, dovranno pervenire dalle aziende sanitarie provinciali all’area interdipartimentale 4 sistemi informativi, statistiche e monitoraggi del dipartimento per la pianificazione strategica, esclusivamente in modalità FTP depositando i file all’interno della specifica cartella che accoglie i flussi txt, con cadenza trimestrale entro 45 giorni al periodo di riferimento. 
La prima rilevazione dovrà essere trasmessa entro il 30 settembre 2013 e farà riferimento al secondo trimestre 2013 (periodo di rilevazione dall’1 gennaio 2013 al 30 giugno 2013). Gli invii FTP saranno ritenuti corretti, anche ai fini del successivo art. 4, solo se comprensivi di tutti e cinque i tracciati previsti.   
 
Ad ogni trasmissione è richiesto l’invio dei dati relativi al periodo compreso tra la data di inizio anno e la data corrispondente all’ultimo giorno del periodo di riferimento.  Eventuali rettifiche potranno essere trasmesse entro il termine massimo di un mese dalla data di prima trasmissione. Per apportare le rettifiche è necessario procedere al reinvio di tutti i tracciati trasmessi, che pertanto si intendono integralmente sostitutivi del precedente invio. 
 
Il flusso informativo per il monitoraggio del personale convenzionato del S.S.R. è costituito dai seguenti cinque tracciati, come si legge al paragrafo 2 del disciplinare tecnico: tracciato 1 - Dati anagrafici del personale; tracciato 2 - Rapporto di convenzione del personale;  tracciato 3 - Dati relativi all’attribuzione del personale ai diversi centri di costo aziendali e centri di rilevazione di interesse regionale;  tracciato 4 - Informazioni relative alle attività dal personale; tracciato 5 - Informazioni relative al trattamento economico del personale
 
L’inosservanza dei tempi di trasmissione del flusso e la sua non conformità alle specifiche funzionali dei dati previsti dal disciplinare tecnico, come si legge all’articolo 5 sarà oggetto di valutazione dei direttori generali delle aziende del S.S.R. rispettivamente ai fini della riconferma e della premialità legata al risultato.
 

 
Ogni Asp deve aver nominato un referente responsabile del flusso informativo
 
Il decreto, inoltre, specifica che è obbligo delle aziende sanitarie provinciali, nominare con provvedimento formale - che dovrà essere inviato via e-mail all’indirizzo flussopersonaleconvenzionato@regione. sicilia.it - il referente del flusso informativo, indicando le nominativo, indirizzo e-mail, numero telefono e numero fax. 
Tale referente dovrà essere individuato, preferibilmente tra i dirigenti dell’area delle cure primarie dell’azienda con specifica competenza sulla gestione del personale convenzionato oggetto della rilevazione. (a.c.)

Articolo pubblicato il 31 agosto 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus