Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Siracusa - Porta spagnola di Augusta apre al degrado
di Giuseppe Solarino

L’amministrazione si era impegnata a installare sistemi di videosorveglianza, ma nulla è stato fatto. I cittadini chiedono controlli più severi per contrastare l’azione dei vandali

Tags: Augusta, Porta Spagnola



AUGUSTA (SR) - Le pareti laterali della Porta spagnola di Augusta sono soggette all’ennesima deturpazione con graffiti, iscrizioni fatte con vernice spray da parte di vandali. I cittadini lamentano la scarsa attenzione delle forze dell’ordine verso questo problema e chiedono maggiore vigilanza. Si era chiesto all’ultima amministrazione comunale di installare dei sistemi di video-sorveglianza come accade in altre città, ma la cosa non venne presa in considerazione.
 
Tutto questo nonostante fosse stato dichiarato dall’ex sindaco che ci sarebbe stata “tolleranza zero” contro fenomeni del genere e che, in un eventuale processo contro i responsabili di tali atti, il Comune si sarebbe costituito parte civile chiedendo pene esemplari e il pagamento dei danni arrecati.

A rendere più facile e agevole l’opera dei vandali contribuisce anche la scarsa illuminazione pubblica della zona. Il problema dei “writers” riguarda anche altri monumenti del centro storico megarese quali la Chiesa madre, il monumento ai caduti e il castello Svevo. La porta spagnola rappresenta il monumento simbolo di Augusta e, per tale motivo, dovrebbe essere oggetto di continue cure e di tutela.
 
Anche l’area circostante l’antico monumento versa in stato di degrado e abbandono, questo nonostante che negli ultimi tempi si eseguano più frequentemente interventi di diserbo e di pulizia dell’area. Il problema del cattivo stato della Porta spagnola e dell’area circostante è stato riproposto da Pierantonio Mantinei, già segretario della Camera del lavoro, il quale ha invitato gli organi comunali competenti a porvi la giusta attenzione. “Segnalo le precarie condizioni in cui si trova l’intero tratto che costeggia viale Vittorio Veneto che da Augusta isola conduce alla terraferma – dichiara Mantinei - . Nei pressi della Porta spagnola, da oltre un anno, manca la ringhiera di protezione della scalinata. Inoltre il viale è, a tratti, invaso da sterpaglie. Per quanto concerne il fenomeno dei writers si tratta di semplici scritte che non fanno altro che esternare quanto poco rispetto venga riservato ai beni architettonici della città”.

“Più volte ho suggerito – prosegue Mantinei - la necessità d’intervento alle autorità comunali. A suo tempo l’amministrazione comunale manifestò l’intenzione di installare dei sistemi di video sorveglianza per tenere sotto controllo i principali monumenti cittadini, ma sono trascorsi tre anni sinora nulla di tutto ciò è stato fatto per cercare di arginare e tenere sotto controllo il fenomeno”. “Lancio un appello ai cittadini – conclude Mantinei - affinché assumano, per primi, un esemplare comportamento finalizzato alla cura del bene comune e alla Commissione straordinaria di Augusta perché adotti tutti quei provvedimenti necessari a scongiurare azioni vandaliche assicurando nel contempo la manutenzione ordinaria dell’area attigua al monumento simbolo di Augusta”.

Articolo pubblicato il 06 settembre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus